Adam Sandler ha più talento di Jake Gyllenhaal: parola di Drew Barrymore

Che Adam Sandler sia un attore di talento, lo vado ripetendo da tempi non sospetti.

D’altronde, mi pare anche una cosa abbastanza evidente: e non solo dai film “seri” che ha girato, a partire da Ubriaco d’amore di un certo Paul Thomas Anderson che è suo grande fan, fino al recente The Meyerowitz Stories di Noah Baumbach, dove superava non solo Ben Stiller ma anche forse Dustin Hoffman, passando per Reign Over Me.

Il talento di Sandler lo si nota anche nei film che lo hanno reso celebre, quelli comici, perlomeno nei migliori tra questi: di recente, il sottovalutato The Cobbler, per esempio; o magari titoli classici come Happy Gilmore o Prima o poi me lo sposo, brutto titolo italiano di The Wedding Singer, il film che conteneva questa scena qui:

Perché sto dicendo tutto questo?

Beh, perché proprio la co-protagonista di Sandler in The Wedding Singer, Drew Barrymore, che poi con l’attore ha recitato anche in 50 volte il primo bacio e in Insieme per forza, ha messo pubblicamente il talento di Sandler davanti a quello di altri colleghi più blasonati e rispettati come Hugh Grant e Jake Gyllenhall.

Le cose sono andate così.

La Barrymore è stata ospite del The Late Late Show With James Corden, talk show serale noto anche e sopratutto per un giochino chiamato “Spill Your Guts or Fill Your Guts”, una sorta di verità o penitenza dove l’ospite deve rispondere a domande scomode oppure ingurgitare qualcosa di disgustoso. Che, nel caso della Barrymore, erano testicoli di tacchino.

Costretta quindi a fare una classifica del talento di questi tre attori con cui ha diviso il set, l’ex bambina di E.T. ha messo Sander davanti a tutti, piazzando Gyllenhaal, con cui ha lavorato in Donnie Darko, in ultima posizione.

“Non m’importa se mi odierà. Lo devo fare perché non mi mangio quella roba. Vomiterei dappertutto. Quindi dico Adam, Hugh e Jack. Scusami, Jake.” ha detto l’attrice.

Per quel che mi riguarda, anche senza testicoli di tacchino nel mio piatto, mi sento in tutta coscienza di sottoscrivere in toto la sua classifica.