Addio a R. Lee Ermey, sergente Hartman di Full Metal Jacket

In un weekend purtroppo molto triste per gli amanti del cinema, dopo la scomparsa di Milos Forman e Vittorio Taviani arriva la notizia della morte, a soli 74 anni, di R. Lee Ermey, l’ex marine diventato attore, meglio noto come il Sergente Hartman di Full Metal Jacket di Stanley Kubrick.

La notizia della morte di “The Gunny” (questo il suo soprannome) è stata data via Twitter dal suo manager, Bill Rogin, che ha indicato come causa del decesso complicazioni dovute a una polmonite. Sulla propria pagina Facebook, Rogin ha poi scritto:

“mancherà tantissimo a tutti noi. E’ una perdita terribile per cui nessuno era preparato. Lui è stato importantissimo per molte persone ed è estremamente difficile quantificare davvero tutte le cose fantastiche che quest’uomo altruista ha fatto per i nostri uomini e donne in uniforme. Ha anche contribuito al cinema con ruoli indimenticabili che vivranno per sempre. Il Gunnery Sergente Hartman di Full Metal Jacket era un uomo duro e di principi. Il vero R. Lee Ermey era un uomo di famiglia ed un’anima dolce e gentile. Era generoso con tutti quelli che lo circondavano e si prendeva specialmente cura delle persone in difficoltà”.

Come dicevamo, nella vita Ermey era stato davvero un addestratore dei Marines ed era un sergente d’artiglieria ad honorem, veterano del Vietnam. La sua prima apparizione al cinema era stata quella di un pilota di elicotteri in Apocalypse Now, dove era consulente di Francis Ford Coppola. Aveva poi ricoperto proprio il ruolo di un istruttore dei marines in Dimensione inferno, prima di ricoprire nel 1987 il suo ruolo più iconico, quello del terribile sergente Hartman (doppiato splendidamente in italiano da Eros Pagni) in Full Metal Jacket, per cui era stato candidato al Golden Globe. Inizialmente assunto per preparare gli interpreti del film, era stato scritturato dal regista, impressionanto dalla sua performance, anche come attore.

Da allora  lo abbiamo visto, quasi sempre impegnato in varianti, anche comiche, del personaggio, in film come Mississippi Burning, Ultracorpi – L’invasione continua, Sfida tra i ghiacci, Una pallottola spuntata 33 e 1/3 l’insulto finale, Seven, Sospesi nel tempo, Salton Sea, Non aprite quella porta (e sequel). Era anche apparso in numerose serie tv e aveva prestato la sua voce al Sergente di Toy Story e a numerosi altri personaggi animati, in genere di militari. La sua filmografia conta un totale di oltre 120 titoli.