Allegri e la sua super Juve “Migliora di gara in gara…”

Max Allegri, allenatore della Juve. Getty

Max Allegri, allenatore della Juve. Getty

Max Allegri si gode la decima meraviglia della sua Juve. Mai aveva iniziato una stagione vincendo così tanto da subito, il tecnico livornese. “Abbiamo lavorato per far bene sin dall’inizio”, dice a fine gara, dopo aver visto il 2-0 all’Udinese. “Stasera non era facile, abbiamo giocato una delle migliori partite dal punto di vista tecnico, creando tanto e concedendo poco. Per la prima volta sono due partite di fila che non prendiamo gol e questo è positivo”. La Juve sembra uno schiacciasassi, che non si concede pause e anzi aumenta i giri, settimana dopo settimana. “Stiamo facendo miglioramenti, step dopo step, contro il Napoli in 11 contro 10 abbiamo smesso di giocare…”. bentancur — Si parla anche dei singoli. Bentancur? “Da mezzala ha fatto una bella partita, poi ha anche segnato”. Mandzukic? “Non smette di correre e rincorrere manco al 96’…”. Cancelo? “Ha fatto bene, sfiorando anche il gol. Ma può crescere ancora”. È tutto il collettivo, però, a far sorridere Allegri. “Oggi ho visto una circolazione di palla migliore, più veloce. Con la tecnica che abbiamo era naturale, stiamo salendo anche di condizione, sebbene la sosta arrivi al punto giusto per riprendere un po’ di forze”. Non c’è più Marotta, chissà che il ruolo dell’allenatore all’interno della società, alla quinta stagione alla Juve, acquisti ancora più importanza. “Manager all’inglese? Abbiamo sempre deciso insieme qui. Ci conosciamo bene tutti, è normale che anche io dia le mie indicazioni”.