Allegri: “Mandzukic c’è Gattuso maturo e genuino”

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus. LaPresse

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus. LaPresse

‘); }

Dopo la sconfitta in Europa contro il Manchester United, la Juventus cerca la reazione nientemeno che a San Siro contro il Milan. Altra sfida all’ex per Massimiliano Allegri, che in rossonero ha vinto il suo primo scudetto da allenatore. “Serve una grande partita sul piano della tecnica e della fisicità. Il Milan è sempre il Milan, è in un grande momento e ne ha persa una sola nelle ultime sei, il derby all’ultimo minuto. Gattuso è tra gli allenatori giovani più bravi”. Su Mandzukic e Matuidi: “Potrebbero giocare”, poi un accenno ai numeri della sua squadra: “Poche volte ci siamo trovati con due gol di vantaggio, quindi le partite si devono giocare con concentrazione e attenzione fino alla fine. Magari segnando più gol”.

CHAMPIONS E HIGUAIN — Allegri torna sulla sconfitta di mercoledì in Champions contro il Manchester: “Abbiamo sbagliato la gestione emotiva del match, perché non esiste solo l’aspetto tecnico-tattico. Tutti siamo rimasti male, non perdevamo dallo scorso aprile, non eravamo più abituati”. E sul Pipita Higuain, trasferitosi in estate in prestito dalla Juve al Milan: “Ci ha dato tantissimo, sarà piacevole rivederlo. I rossoneri hanno fatto un grande acquisto, essendo uno dei centravanti più forti al mondo”.


dal nostro inviato Filippo Conticello 

© riproduzione riservata