Amazon ordina Cortes, miniserie di Steven Spielberg con Javier Bardem

Continua l’impegno di Amazon Prime Video nell’offerta di produzioni originali di alto profilo. L’ultima a essere stata ordinata dal servizio di video in streaming è Cortes, miniserie di 4 episodi incentrata sulla storia del leggendario condottiero spagnolo Hernan Cortes, scritta dallo sceneggiatore premio Oscar per Schindler’s List Steven Zaillian basandosi su una sceneggiatura mai portata sullo schermo del compianto Dalton Trumbo, come se non bastasse con Steven Spielberg coinvolto come produttore esecutivo e Javier Bardem come protagonista.

Conosciuto con il titolo Montezuma, il progetto di Trumbo esplorava il rapporto tra Cortes e l’imperatore azteco Montezuma. La miniserie di Amazon non si discosterà di molto, raccontando come la spedizione del conquistatore spagnolo nel cuore dell’impero azteco di Re Montezuma II cambiò il corso della storia mettendo in contatto per la prima volta due civiltà diverse. Al momento non è chiaro se Spielberg ne sarà anche il regista, com’era previsto quando nel 2014 DreamWorks cercò di portare il lavoro di Trumbo sul grande schermo, anche in quel caso con il coinvolgimento di Zaillian alla sceneggiatura e Bardem nel ruolo del protagonista.

“Le scoperte epiche di Cortes hanno dato vita al mondo come lo conosciamo ora e grazie alle menti di Amblin, Steven Spielberg, Steve Zaillian e Javier Bardem, porteremo i clienti Prime Video in un viaggio coinvolgente”, ha dichiarato il capo degli sceneggiati di Amazon Studios Sharon Yguado in un comunicato. “Ci sono stati pochi momenti nella storia in grado di rivoluzionare un’intera cultura come quello dell’episodio di Cortes. La serie sarà ricca di momenti drammatici e di avventura”. Darryl Frank e Justin Falvey, presidenti di Amblin Television, hanno aggiunto: “Siamo molto felici che Amazon ci abbia dato la possibilità di riportare in vita una storia vecchia di 500 anni per i clienti Prime Video di tutto il mondo. È un pezzo di storia che ha avuto un impatto significativo, influenzando la civiltà moderna. Con Javier nei panni di Cortes abbiamo l’interprete perfetto per questo ruolo, e non vediamo l’ora di iniziare”.

L’attore spagnolo, nel 2008 premiato con l’Oscar per la sua interpretazione in Non è un paese per vecchi, ha dichiarato: “È un privilegio poter raccontare questa storia epica – una storia ricca di pathos e di conflitti posta all’interno di una cornice storica imponente, in cui due civiltà molto distanti all’apice del loro splendore si trovano a scontrarsi. Emergono così il meglio e il peggio della natura umana. Come attore non c’è occasione migliore di quella di poter far parte di un progetto così unico del quale mi sono appassionato ormai da anni. E non potrei essere più felice di così nel poter lavorare con questa squadra da sogno formata da Steven Spielberg, Steven Zaillian e Amazon”.