Arrow, The Flash e Supergirl: Nuovi dettagli del prossimo crossover, incluso il titolo

The CW ha diffuso nuovi dettagli del maxi crossover che il 9, 10 e 11 dicembre riunirà ancora una volta i personaggi delle sue serie supereroistiche Arrow, The Flash e Supergirl. In queste ore, gran parte del dibattito sta ruotando attorno al titolo, che è stato annunciato essere Elseworlds, un termine attribuito dalla DC Comics a una linea di fumetti che presenta storie non in continuità con l’Universo DC. Cosa questo potrebbe o non potrebbe significare rispetto all’Arrowverse, che finora si era tenuto lontano dalla mitologia di Batman, resta da capirlo.

Come annunciato precedentemente, Elseworlds vede le macchinazioni di John Deegan (interpretato da Jeremy Davies), un dottore di Arkham Asylum, attirare Green Arrow (Stephen Amell), Flash (Grant Gustin) e Supergirl (Melissa Benoist) a Gotham City, dove incontrano e uniscono le forze con Batwoman (Ruby Rose, Orange Is the New Black), una combattente altamente addestrata e apertamente lesbica che in una città alla disperata ricerca di un salvatore deve superare i propri demoni prima di diventare un simbolo di speranza. L’evento riporterà nell’Arrowverse Superman (Tyler Hoechlin), accompagnato per la prima volta dalla sua iconica spalla Lois Lane (Elizabeth Tulloch, Grimm), mentre Cassandra Jean Amell, la moglie di Stephen, interpreterà Nora Fries, la moglie di Mr. Freeze.

È sempre di queste ore la notizia dell’ingaggio di LaMonica Garrett (Designated Survivor) per il ruolo di Mar Novu, anche conosciuto come Monitor, figura di grande rilievo nei fumetti della DC e uno dei personaggi principali di Crisi sulle Terre Infinite, uno dei primi crossover nella storia dei comics. Un alieno dotato di infinito potere, Monitor giocherà un ruolo non meglio precisato nel crossover. Tuttavia, considerando l’importanza del personaggio nella tradizione della DC – i Monitor hanno il compito di osservare il Multiverso (l’insieme di tutte le continuity e terre parallele nelle pubblicazioni della DC), intervenendo in tempi di crisi – viene da pensare che, dopo Crisi su Terra-X e Invasione!, qualcosa di ancora più grosso stia per scuotere l’Arrowverse.

Curiosamente, l’annuncio del coinvolgimento di un personaggio come Monitor è arrivato nella stessa settimana in cui DC Comics ha lanciato negli Stati Uniti la miniserie a fumetti Heroes in Crisis, scritta dalla nuova leggenda del fumetto statunitense Tom King e apparentemente un nuovo snodo fondamentale nelle storie dell’Universo DC dieci anni dopo Crisi Finale. Le crisi, nella suddetta tradizione, hanno avuto in passato il non facile compito di reimpostare una continuity espansa e condivisa. Che sia così anche per l’Arrowverse, alla luce di una potenziale serie tv su Batwoman, della recente novità non in continuity Black Lightning ed eventualmente dei diversi altri adattamenti in arrivo sul servizio di video in streaming DC Universe?

Elseworlds