Assen, Vale un anno dopo “Bei ricordi, vediamo ora…”

Valentino Rossi. Getty

Valentino Rossi. Getty

‘); }

La Yamaha è in marcia per Assen dove l’anno scorso raccolse la sua ultima vittoria. La firmò Valentino Rossi che, reduce da tre terzi posti di fila, è il primo degli inseguitori di Marquez nel mondiale a 27 punti dallo spagnolo. Posizione buona, ma non ottima. Un po’ come lo stato di forma della Yamaha, cosa che Valentino alla vigilia della gara olandese non può non sottolineare: “Pensare alla vittoria dell’anno scorso ad Assen ti dà emozioni contrastanti – analizza Rossi -: da un lato significa che è passato molto tempo da quando io e la Yamaha abbiamo vinto una gara, quindi dobbiamo lavorare duramente per recuperare, ma d’altra parte sono contento perché Assen è una pista fantastica. Di solito siamo molto competitivi su questo circuito, ma dobbiamo verificare quali saranno le condizioni meteo e la situazione globale, perché lì non sai mai cosa potrebbe accadere”.

vinales — Anche il compagno Maverick Vinales, terzo nel mondiale a 38 punti da Marquez ripone nella gara olandese legittimi propositi di riscatto: “Mi piace l’idea di correre ad Assen – dice lo spagnolo -, ci arriviamo in una buona situazione di classifica anche se siamo solo a metà stagione e dobbiamo migliorare. L’ultimo test al Montmelò è stato molto positivo per noi, abbiamo trovato un buon feeling con la moto e credo che qui potremo essere veloci mi sento motivato e concentrato”.


 Gasport 

© riproduzione riservata