Belinelli a 360°: “Ottima Nazionale. Gli Spurs vogliono stupire”

ROMA – La stagione NBA è oramai alle porte e tra i suoi protagonisti ci sarò anche Marco Belinelli che questa estate ha lasciato i Philadelphia 76ers per ritornare ai San Antonio Spurs di Gregg Popovich dove, dopo gli addii di Parker e Ginobili, ricoprirà un ruolo senza dubbio molto importante. Intercettato dai microfoni di Sky a margine di un evento promozionale a cui era presente anche l’ex calciatore Andrea Pirlo, il ‘Beli’ ha parlato del suo ritorno in Texas spiegando che secondo lui gli ‘speroni’ hanno comunque le carte in regola per fare molto bene : «Sicuramente gli Spurs rispetto al passato sono una squadra diversa. Entrare in spogliatoio e non vedere gente come Ginobili, Parker e Duncan farà un effetto particolare. La squadra è più giovane, ma siamo pur sempre gli Spurs. Ci sono Popovich e Messina che sono due garanzie e sono certo che potremo comunque fare cose molto buone».

NAZIONALE – Inevitabile poi parlare del capitolo Italbasket che ieri ha battuto la Polonia avvicinandosi alla conquista di un posto ai Mondiali a cui il ‘Beli’, vuole assolurtamente partecipare anche per mettersi alle spalle le recenti polemiche nate con il commissario tecnico Sacchetti: «Ieri ho guardato la partita e devo dire che i ragazzi hanno giocato davvero molto bene. Della Valle ha fatto una grande partita. L’impegno non era facile e la squadra ha mostrato grande carattere. Per questo sono contento e spero di poter giocare il Mondiale perché sarebbe qualcosa di molto importante per il movimento e per chi ci segue. Vorrei davvero vincere qualcosa con questa maglia. Adesso è il momento di qualificarsi al Mondiale e non di tirare fuori polemiche, dopo ci sarà il tempo per chiarire tutto».