Bisoli firma il colpaccio: 1-2 E il Brescia sbanca Venezia

Il Brescia sbanca Venezia nella prima delle tre partite previste dal calendario della Serie B in questa domenica di campionato. Caracciolo e Bisoli regalano tre punti pesantissimi nella corsa salvezza alla squadra lombarda, che passa 2-1 in casa dei veneti. Alle 17.30 in campo Cesena-Entella e Pro Vercelli-Novara. Chiude la 34ª giornata Avellino-Perugia, in posticipo, domani alle 20.30.

‘); }

 Andrea Caracciolo, 36 anni, festeggia il primo gol che sblocca Venezia-Brescia. LaPresse

Andrea Caracciolo, 36 anni, festeggia il primo gol che sblocca Venezia-Brescia. LaPresse

venezia-brescia 1-2 — Colpo salvezza del Brescia, che passa al Penzo, ripetendo il risultato di 16 anni fa in Serie A. Venezia che fallisce la settima vittoria consecutiva a Sant’Elena, nonostante l’arrembaggio finale, ma anche l’occasione di mettere una seria ipoteca sui playoff. Inzaghi conferma Vicario tra i pali, Bruscagin e non Cernuto al posto di Andelkovic, che ritorna a disposizione, ma parte in panchina. Boscaglia toglie un attaccante, Torregrossa, e piazza Furlan alle spalle di Caracciolo insieme a Spalek. Gara bloccata a centrocampo, dove domina Tonali, classe 2000, portieri inoperosi, poi al 22’ fiammata del Venezia: palla che viaggia come in un flipper nell’area del Brescia, Pinato piazza la zampata, ma la traiettoria, a porta vuota, si infrange su Geijo, rimasto a terra. Il Brescia fa viaggiare il pallone, ma non “morde”, poi la seconda fiammata del tempo al 34’: cross di Spalek dalla destra, Caracciolo vola in cielo sovrastando Bruscagin e palla alle spalle di Vicario. Per Caracciolo è il 131° gol in Serie B. La reazione del Venezia non c’è, se non un calcio di punizione dal limite di Garofalo (39’), che finisce non lontano dal palo di Minelli, e un colpo di testa di Litteri (47’), alto sopra la traversa. Venezia più pimpante nella ripresa, Litteri fallisce il pareggio da due passi (12’), trovandosi sulla traiettoria del tiro di Fabiano, poi è Geijo che si vede ribattuto il tiro (18’). Un minuto dopo arriva il pareggio: punizione di Garofalo, assist aereo di Geijo e zampata sotto misura di Modolo. Nemmeno il tempo di gioire e il Brescia passa di nuovo (22’): punizione di Furlan, Bisoli va in anticipo e beffa di testa Vicario. Venezia che si butta in avanti a testa bassa: Fabiano sfiora il palo (27’), Torregrossa si divora il 3-1 (31’), poi è un assolo arancioneroverde. Minelli ribatte su Litteri (32’), poi si ripete su Fabiano (36’), al 40’ la zuccata di Geijo sembra destinato in fondo alla rete, ma Somma ribatte sulla linea di porta, al 43’ Pinato spara alto da ottima posizione. (Michele Contessa)

Marcatori: al 34′ p.t. Caracciolo (B); al 20′ Modolo (V), al 22′ s.t. Bisoli (B)


cesena-entella — Inizio alle 17.30.

pro vercelli-novara — Inizio alle 17.30.

 Gasport 

© riproduzione riservata