Cairo: “Torino in Europa? Non lo dico per scaramanzia”

Urbano Cairo, presidente del Torino F.C. LaPresse

Urbano Cairo, presidente del Torino F.C. LaPresse

‘); }

“Possiamo dire che per ora ci sono state poche partite e tra l’altro abbiamo avuto un inizio di campionato molto impegnativo, in salita, contro Roma, Napoli e Inter. Poi è arrivata anche l’Atalanta che, dopo un momento difficile dopo l’uscita dall’Europa League, ha ottimi giocatori ed è ben allenata. Ho visto un bel Toro ieri, volitivo, ben messo in campo, direi che sono contento”. Soddisfatto e fiducioso: è apparso così oggi pomeriggio Urbano Cairo a Piacenza, in occasione della Coppa D’Oro.

europa — Il traguardo Europa League non passa di moda in casa granata, anche se il presidente ci va cauto: “Il campionato è ancora molto lungo, abbiamo tempo per recuperare qualche punto perso com’è successo contro l’Udinese o la Roma, a causa del Var. Europa League? Non ho detto l’obiettivo, ce l’ho in mente avendo fatto anche investimenti importanti, ma preferisco tacerlo per scaramanzia. Andiamo avanti partita per partita per capire dove siamo arrivati.”


silvio — Cairo ha poi chiosato il suo intervento parlando dell’acquisto da parte di Berlusconi del Monza: “È una bella cosa, non è mai arrivato in A, lui è ambizioso e vorrà portarlo lì”.

 Gasport 

© riproduzione riservata