Captive State: il primo infuocato trailer del nuovo film di Rupert Wyatt

Dopo L’alba del pianeta delle scimmie e The Gambler, per un po’, almeno al cinema, non si è sentito parlare di Rupert Wyatt, ma a giudicare dalle prime immagini del suo nuovo film, il fantascientifico distopico Captive State, torneremo a parlarne ben presto.

Il film con John Goodman, Vera Farmiga e Madeline Brewer, ci trasporta in un mondo dove, stando a quanto ci annuncia una voce metallica nel trailer, violenza, povertà e disoccupazione non esistono più. Ma a che prezzo? La premessa, forse non casualmente, ricorda un po’ anche la serie di The Purge. Non si vede molto, ma quel che si vede è sufficiente per incuriosirci. Non è certo un caso che in questo periodo abbondino sul grande e sul piccolo schermo storie di futuri orribili e totalitari.

Captive State uscirà in America il 29 marzo e questa è la breve sinossi ufficiale:

Ambientato a Chicago quasi dieci anni dopo l’occupazione di una forza extraterrestre, Captive State esplora le vite da entrambi i lati del conflitto, i collaboratori e i dissidenti.