Champions Inter, De Vrij chiede attenzione: «Il Psv è forte»

EINDHOVEN – Olandese di nascita, Stefan De Vrij ha fatto gli onori di casa ieri nella conferenza stampa dell’Inter prima del match contro il Psv.

De Vrij, dopo il suo passaggio all’Inter come va?
Benissimo. Mi sento bene in squadra, la società è come un famiglia e sono contento della mia scelta.

E’ molto diverso giocare nell’Inter, con tutte queste aspettative?
E’ una grande società, con grande aspettative, ma la pressione non mi disturba.

Come è risalita l’Inter dopo un inizio complicato in campionato?
All’inizio c’erano tanti nuovi giocatori come me ed altri che mancavano complice il Mondiale. Adesso le cose stanno andando a posto.

Che ricordi ha di questo stadio?
In questo stadio ho perso 10-0, ma ho anche vinto. Qui in Champions non ho mai giocato, ma sarà ancora più bello rispetto al campionato. L’Inter è abituata a grandi stadi.

Cosa pensa del Psv?
L’ho visto e so che hanno perso solo contro il Barcellona. Hanno giocatori molto rapidi nelle ripartente e dovremo fare attenzione. Hanno esterni velocissimi e una punta fastidiosa che fa il lavoro sporco per la squadra. Giocano bene insieme.

E’ felice di tornare a giocare in Olanda?
Sì, lo sono, ma mi servono 27 biglietti per amici e famigliari… Ci aspetta una partita difficile, ma sarà bello giocarla.

A livello mentale è stato fondamentale per sbloccarvi la vittoria contro il Tottenham?
E’ stata importante dopo una sconfitta con il Parma che nessuno si aspettava. E’ stato bello vincere la prima in Champions perché l’obiettivo è quello di far bene in questo girone.

La partita di domani può essere decisiva?
Decisiva no. Diciamo che sarà importante.