Champions League, la moviola di Roma e Juventus

ROMA – Diversi errori per il polacco Pawel Raczkowski, 35 anni, al suo esordio nella fase a gruppi della Champions. Per dire: alla Roma mancano due rigori e la rete di Fazio era probabilmente regolare. Gli amanti della Champions tengano duro: il VAR arriverà il prossimo anno. Due, come detto, i rigori (complimenti ai due arbitri d’area, Musial e Kwiatkowski): Kluivert tenta il sombrero su Prochazka, il braccio sinistro si muove proprio verso il pallone e lo colpisce. Nella ripresa, Limbersky da dietro spinge Ünder con l’avambraccio sinistro, contatto netto. Punizione di Florenzi, Fazio insacca, l’assistente numero due, Listkiewicz, alza l’offside: errore, era in linea con Horava.

JUVENTUS – Se ai Mondiali, che fra l’altro si sono disputati nella Madre Patria, ha diretto appena una partita nella fase a gironi prima di fare pochi chilometri e ritornarsene a casa sua (proprio a Mosca), un motivo ci sarà stato. Chi non l’avesse notato, potrà colmare la lacuna guardando l’intervento di Von Bergen in area ai danni di Dybala e così si potrà fare un’idea. Decisamente non all’altezza Sergei Karasev, che però una cosa buona l’ha fatta: l’ennesimo spot pro-VAR (quello buono, di VAR), che in Champions arriverà solo la prossima stagione. Che fosse rigore non ci sono dubbi: Dybala controlla un pallone in area, lateralmente arriva l’entrata di Von Bergen che non prende il pallone (probabilmente lo sfiora appena, tanto che resta nella disponibilità dell’avversario) e travolge l’avversario. Karasev fa segno che lo svizzero ha preso il pallone, sbagliando valutazione. Sono regolari i gol realizzati da Dybala. sul primo, è Ali Camara che tiene in gioco l’argentino sul lancio di Bonucci. Sul secondo, è Von Bergen che ne sana la posizione sul tiro di Matuidi ribattuto da Von Ballmoos. Sul terzo, al momento del lancio di Mandzukic, Dybala è in posizione di offside geografico, non Cuadrado cui è diretto il pallone, poi la Joya è dietro la linea del pallone stesso. Karasev ha espulso Camara: molto fiscali, ma non certo inventati i due gialli in appena tre minuti: prima un pestone in ritardo su Mandzukic, poi una manata a Dybala.