Chievo, ecco la sentenza 3 punti di penalizzazione

 Luca Campedelli, presidente del Chievo Verona. LaPresse

Luca Campedelli, presidente del Chievo Verona. LaPresse

‘); }

Tre punti di penalizzazione da scontare in questo campionato e un’ammenda di 200mila euro: questa è la sanzione comminata dal Tribunale della Federcalcio al Chievo per la vicenda delle plusvalenze fittizie. La sentenza prevede anche tre mesi di squalifica per il presidente della società veneta Campedelli e 1 mese e 15 giorni di inibizione per i consigliere della società Piero Campedelli, Giuseppe Campedelli, Michele Cordioli e Antonio Cordioli. La richiesta della Procura era di 15 punti di penalizzazione al club veneto e 36 mesi di inibizione per il suo presidente.

cesena — Il Tribunale ha, inoltre, dichiarato di non doversi procedere nei confronti del Cesena per intervenuta revoca dell’affiliazione, sanzionando con 1 mese e 15 giorni di inibizione i consiglieri della società Guido Aldini e Samuele Mariotti. Le due società – ricorda la FIGC in una nota – erano state deferite per aver sottoscritto le variazioni di tesseramento di alcuni calciatori indicando un corrispettivo superiore al reale e per aver contabilizzato nei bilanci plusvalenze fittizie e immobilizzazioni immateriali di valore superiore al massimo dalle norme che regolano i bilanci delle società di capitali.


 Gasport 

© riproduzione riservata