Chievo, Procura chiede -15 E squalifica a Campedelli

Luca Campedelli, presidente del Chievo. Lapresse

Luca Campedelli, presidente del Chievo. Lapresse

La Procura conferma la richiesta dei 15 punti di penalizzazione per il Chievo e 36 mesi di inibizione al suo presidente, Luca Campedelli per la vicenda delle presunte plusvalenze fittizie. Il Chievo, accusato insieme al Cesena di illeciti amministrativi relativi al triennio 2014-2017, è stato nuovamente deferito per responsabilità diretta e oggettiva dopo che lo scorso 25 luglio il Tfn aveva dichiarato l’improcedibilità nei confronti del club veneto per la mancata audizione di Campedelli da parte della Procura, che ha nuovamente istruito il procedimento e ascoltato il patron. In quell’occasione l’accusa aveva chiesto per il Chievo una penalizzazione di 15 punti da scontare nella stagione precedente e 36 mesi di squalifica per Campedelli. Oggi è scattato il processo bis in cui la Procura ha sostanzialmente replicato le richieste di luglio: le misure sarebbero ovviamente da applicare al campionato in corso. Presente anche il Crotone, che chiede di essere riammesso poiché ultima squadra delle retrocesse.