“Cori insultanti” col Napoli Chiusa la Sud in Juve-Genoa

La curva Sud della Juve. Lapresse

La curva Sud della Juve. Lapresse

‘); }

Un turno di stop per Mario Rui (Napoli) per la doppia ammonizione rimediata nel big match contro la Juve di sabato e i primi due diffidati del campionato, Barillà (Parma) e Felipe (Spal), che hanno già rimediato quattro cartellini gialli nelle prime 7 giornate di campionato. Questi i provvedimenti più significativi del giudice sportivo Geraldo Mastrandrea per quanto riguarda i calciatori della nostra Serie A dopo il 7° turno di campionato.

juve — Nel comunicato ufficiale, ci sono però ammende e decisioni che riguardano pure le società. In particolare la Juventus, che nella prossima partita casalinga (contro il Genoa il 20 ottobre alle 18) all’Allianz Stadium non potrà contare sull’apporto di alcuni dei suoi tifosi più caldi, quelli stipati nella tribuna Sud. Il giudice sportivo ha infatti ordinato la chiusura dei settori 1° e 2° anello della Tribuna Sud, per “i cori insultanti di matrice territoriale, reiterati ed aggravati dalla recidiva specifica, nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria, provenienti dalla grande maggioranza dei tifosi assiepati nel settore interessato, e pertanto percepiti in tutto l’impianto, preceduti altresì, al 6° minuto del secondo tempo, da un coro discriminatorio di matrice evidentemente razziale nei confronti del calciatore della Soc. Napoli Koulibaly, seppur non qualificato autonomamente come tale dai collaboratori della Procura federale nella loro segnalazione. Sanzione complessivamente disposta visti gli artt. 11 comma 3 e 12 comma 3 CGS, tenuto conto delle circostanze aggravanti anche per la recidiva, con assorbimento della facoltà di sospensione di cui all’art. 16 comma 2 bis CGS quanto alla fattispecie di denigrazione di matrice razziale”. Multa di 10mila euro per la società bianconera. Ammende anche per Napoli (15mila) e Roma (5mila) per il comportamento dei propri sostenitori.


 Gasport 

© riproduzione riservata