Dopo I Medici, Frank Spotnitz porta in tv Leonardo da Vinci

Frank Spotnitz continuerà a esplorare il Rinascimento italiano attraverso i punti di vista dei suoi massimi rappresentati in una nuova serie tv. Lo sceneggiatore e produttore esecutivo dietro I Medici, serie di successo di Rai1 la cui seconda stagione incentrata su Lorenzo il Magnifico debutterà il 23 ottobre, ha riunito le forze con Rai e Lux Vide per portare sul piccolo schermo Leonardo, serie in lingua inglese incentrata sul geniale ingegnere, pittore e scienziato italiano Leondardo da Vinci, qui ritratto come un outsider.

“Era un vero outsider per quei tempi. Era un figlio illegittimo, omosessuale, vegetariano e mancino” dichiara Eleonora Andreatta, a capo della divisione drama alla Rai, in un comunicato. La serie di 8 episodi, ispirata da una nuova biografia scritta dallo statunitense Walter Isaacson, si addentrerà nella vita e nel genio dell’artista e inventore attraverso gli occhi di una ragazza di nome Caterina, una delle sue modelle, “permettendoci di entrare nella sua anima e nei suoi segreti”, continua Andreatta. Ogni episodio ruoterà attorno a uno dei capolavori di Leonardo, “ma gli aspetti personali e avventurosi della sua vita prevarranno su quelli puramente artistici”.

L’arrivo in tv di Leonardo è previsto nel 2019, in occasione del 500° anniversario della sua morte. Il progetto segue di tre anni Da Vinci’s Demons, serie nella quale David S. Goyer aveva fatto un ritratto del genio sregolato ben diverso, da alcuni definito “pop”.