Dovizioso: “Ducati ottima” Rossi: “È pista Yamaha”

Si riparte da Dovizioso-Marquez con Rossi in agguato. In Argentina secondo round del Mondiale MotoGP con la grande attesa concentrata sui tre piloti di Ducati, Honda e Yamaha che vogliono regalare spettacolo come in Qatar due settimane fa. Il leader iridato italiano della rossa, sempre più uomo da seguire per il vertice, conferma la soddisfazione per la vittoria di Losail e la voglia di non fermarsi sul più bello: “Aver confermato la velocità dell’anno scorso alla prima gara è stato importante, soprattutto per il modo, con quella rimonta dopo una difficile partenza. È stato molto importante vincere così e quindi queste due settimane sono state belle. Ora mi concentro sul campionato e sugli avversari, sono tanti i piloti veloci con ottime moto, quindi è bene aspettare. Con questa pista ho un rapporto strano, ma la moto è ottima e quindi credo potremo essere competitivi”. Poi una battuta sul rinnovo di contratto in discussione con la Ducati: “Quando avrò una proposta la valuterò”.

‘); }

parla marquez — Con un Dovi così in forma Marc Marquez, che l’anno scorso qui è caduto, sa che non può permettersi passi falsi: “Losail? L’ultima curva avrei potuto farla meglio ma sono orgoglioso del secondo posto, il lavoro col team è stato ottimo. Qui affronteremo la gara con un approccio diverso, vedrò la pista nuova, il grip, il meteo, ma mi sento forte. Questa è una pista che mi piace che si adatta al mio stile, l’anno scorso ho attaccato troppo, ho sbagliato. Ma poi ho imparato e quindi punto al podio.”


parla vale — E poi c’è l’intramontabile Rossi, sempre pronto a inserirsi: “In Qatar abbiamo fatto un buon lavoro e sulla carta qui saremo competitivi. Dovremo vedere le condizioni della pista, la parte riasfaltata e il meteo. L’anno scorso qui la Yamaha ha fatto primo e secondo ma le situazioni cambiano, Ducati e Honda sono più in forma del 2017, conterà che le gomme e la moto funzionino bene”.

parla capirossi — Sul duello iridato al vertice ha parlato anche il grande ex Loris Capirossi. Secondo l’imolese sarà ancora sfida vera tra Dovizioso e Marquez: “La Ducati in questa stagione 2018 si è presentata con una moto più competitiva di quella dello scorso anno e non dimentichiamoci che Dovi ha lottato per il titolo anche nel 2017. L’avversario numero uno è chiaramente Marquez e credo che Andrea potrà certamente fare un grandissimo campionato”. E Rossi? “Ha di nuovo dimostrato di essere super competitivo ed essere l’unico pilota in grado di tenere il passo di Andrea e Marc – ha detto – è incredibile quello che sta facendo a 39 anni sonati, tanto di cappello a lui. Credo che sarà comunque competitivo per tutto il campionato come lo è sempre stato e potrà certamente dire la sua. È spinto da grandissime motivazioni. È veramente un fenomeno”. !

 Gasport 

© riproduzione riservata