Dovizioso: “Gara perfetta” Marquez: “Ero al limite…” Vale: “Vanno più di me”


‘); }

Si riparte da dove si era terminato, da un corpo a corpo Andrea Dovizioso-Marc Marquez. Ed è bellissimo che sia stato l’italiano della Ducati a spuntarla in questa prima gara della stagione, il modo migliore in assoluto per dare l’assalto al trono dello spagnolo.

gioia dovi — “Gara perfetta – ha detto il forlivese – abbiamo fatto tutto in modo perfetto. Oggi come prevedevo ci sono stati tanti piloti veloci, ma ho gestito bene mantenendo la calma all’inizio quando era un po’ indietro, salvando la gomma per il finale. Ho spinto quando serviva, poi c’è stata quella lotta con Marc. Sono riuscito a vincere, dovevo farcela dopo due secondi posti, è stato il coronamento di un ottimo lavoro fatto nei test in inverno. Ringrazio tanto la Ducati perché abbiamo fatto un passo avanti. Importante la gestione del weekend e quindi la grande soddisfazione è questa. Ho gestito bene il duello con Marc e vi assicuro che contro di lui non è affatto facile, oltrettutto l’aveva stretta bene. Però ho sfruttato i cavalli della Ducati e ho fatto la traiettoria giusta, altro non avrei potuto”.


parla marquez — Marquez stringe la mano al rivale italiano: “Io do tutto, mi gioco ogni carta, sapevo prima della gara che questa sarebbe stata una delle più difficili per me. Andrea spingeva forte e io andavo oltre il limite per stargli dietro. Ci ho provato all’ultima, sapevo che se avessi provato prima lui mi avrebbe passato in rettilineo. Stavolta mi ha battuto, qualche altra volta la spunterò io, il podio va benissimo perché era l’obiettivo e ho perso solo 5 punti da Andrea”.

rossi c’è sempre — Rossi si accontenta di un ottimo terzo posto: “Sono contento, sapevo che avrei potuto fare bene perché con la moto di quest’anno mi sento meglio. Andrea e Marc in questo momento hanno qualcosa di più, ho cercato di dare il 120% per stare con loro. Però come inizio posso accontentarmi. Ieri non ero contento del bilanciamento, stamattina ho trovato un buon setting. I primi giri sono stati un momento chiave, poi quando ho avuto il cambio di passo per stare dietro a loro due sono rimasto molto soddisfatto. Ho cercato di guidare preciso ed è andata bene, a parte un piccolo errore in staccata con Zarco che ha scatenato tutti dietro, poi però ho recuperato”.

 Gasport 

© riproduzione riservata