Dovizioso-Rossi sono super Volano nelle Libere1 a Losail

Se la Ducati voleva fornire un esempio del suo livello di competitività in Qatar c’è riuscita in pieno. Il primo squillo della stagione 2018 della MotoGP, infatti, è di Andrea Dovizioso che segna il miglior tempo nelle Libere1 sulla pista di Losail, dove scatta il mondiale. Con il crono di 1’55″366 il forlivese piazza la sua Desmosedici davanti alla Yamaha M1 di Valentino Rossi, staccato di 61 millesimi. Suggello tricolore per una mattinata di lavoro che ha visto brillare i colori italiani in tutte e tre le classi.

‘); }

A seguire — Alle spalle della coppia italiana ecco Marquez (Honda Hrc), 3° a 0″377, poi ancora tricolore, con il 4° tempo di Iannone (+0″517), in ascesa con la Suzuki, e Lorenzo (Ducati), che dopo aver penato un pochino con la imbottiture del sellino della sua moto è 5° a 0″522. Tempi da prendere con le molle, perché l’orario diurno di questa sessione non coinciderà con quello della gara (ore 17 italiane, le 19 locali), ma comunque indicativi per sensazioni e affiatamento con le moto.


i dieci — Completano i dieci: 6° Zarco (Yamaha Tech 3) a 0″577; 7° Crutchlow (Honda Lcr) a 0″623; 8° Rins (Suzuki) a 0″631; 9° Petrucci (Ducati Pramac) a 0″710 e 10° Rabat (Ducati Avintia) a 0″745. Scivolate senza conseguenze per Pol Espargaro (curva 4) e Alvaro Bautista (curva 7).

moto2 — Per la Moto2 exploit di Lorenzo Baldassari (Kalex Pons) che con il tempo di 2’01″601 precede Oliveira (Ktm Ajo), 2° a 0″236, Fenati (Kalez Snipers), 3° a 0″269, e Marquez (Kalex Vds), 4° a 0″352. Chiudono la top-10: 5° Schrotter, 6° Navarro, 7° Bagnaia, 8° Pasini, 9° Gardner e 10° Binder.
moto3 — In Moto3 il più veloce della prima sessione è Enea Bastianini (Honda Leopard) con il tempo di 2’07″741: il riminese precede Canet (Honda Galicia), 2° a 0″009, e Martin (Honda Gresini), 3° a 0″021. A seguire: 4° McPhee (+0″800), 5° Bezzecchi (+0″836), 6° Migno (+0″838), 7° Di Giannantonio (+0″914), 8° Toba (+1″082), 9° Kornfeil (+1″176) e 10° Dalla Porta (+1.211). Confortante la prestazione degli italiani che piazzano cinque piloti nella top-10, ma tanta sfortuna per la Squadra Corse Sic 58 con Tatsuki Suzuki che si frattura il polso destro in una caduta.

 Gasport 

© riproduzione riservata