Dzeko contro Immobile Roma-Lazio chiama i gol

Edin Dzeko e Ciro Immobile

Edin Dzeko e Ciro Immobile

‘); }

Se la loro storia professionale, un giorno, venisse santificata da una vittoria indimenticabile, di quelle che valgono una stagione (chi è scaramantico lo ha già capito), state certi che un ragazzo di Sarajevo e uno di Torre Annunziata diventerebbero cittadini di Roma per sempre. Comunque, per portarsi avanti col lavoro, Edin Dzeko e Ciro Immobile si sono integrati nella Capitale – e insieme a loro le famiglie – come non capita così di frequente.

IL DUELLO — Certo, il derby è una sorta di tagliando, un passaggio obbligato che fa da cartina di tornasole alle ambizioni di entrambi, soprattutto in un momento in cui il giallorosso arranca (solo un gol in 7 partite ufficiali, alla prima giornata) e il laziale è in crescita (4 reti per lui: 3 negli ultimi 3 match). Ma il passato, com’è noto, conta solo fino a un certo punto. La Capitale, oggi, li attende. Chi per un motivo, chi per un altro: perché se Dzeko deve scuotersi in qualche modo, Immobile ha voglia di proseguire su questa striscia. In attesa del rinnovo di contratto…


LEGGI IL SERVIZIO DI MASSIMO CECCHINI E STEFANO CIERI NELL’EDIZIONE ODIERNA DE LA GAZZETTA DELLO SPORT

 Cecchini-Cieri 

© riproduzione riservata