Eventi, villa, aerei, il blitz I segnali per CR7 alla Juve


‘); }

Sono ore febbrili per la trattativa tra la Juventus e Cristiano Ronaldo. L’impressione è che non si andrà per le lunghe, in un senso o nell’altro. In attesa di un’offerta della Juve sul tavolo del Real e di conferme ai piani alti che possano davvero far dire “è fatta”, sono diversi i piccoli segnali che fanno sognare i tifosi della Juve.

ROTTURA COL REAL — Cristiano Ronaldo è ormai parte del passato dei blancos, al di là delle immagini della nuova divisa con l’intera rosa del Madrid in bella mostra senza il portoghese. L’ultimo incontro con la società non ha ricucito la frattura. La clausola di 1.000 milioni può scendere a 100 e la Juve sarebbe destinazione gradita al giocatore e anche al Real stesso.


EVENTO — Torino in queste ore ha un po’ perso la sua proverbiale capacità di farsi scivolare addosso gli eventi, in classica modalità sabauda. Dalle parti della nuova sede della Juve, alla Continassa, si parla di un possibile grande evento da preparare nei prossimi giorni, coinvolgendo anche l’Allianz Stadium.

CASA — Venerdì o sabato, una persona dell’entourage di Ronaldo è attesa in città per studiare l’eventuale sistemazione di CR7 in quel di Torino, con alcune ville in collina che sono già state individuate.

COLLEGHI IN VIAGGIO — Tra i colleghi portoghesi, che vivono gran parte della loro professione intorno a Cristiano, fino a pochi giorni fa prevaleva un certo scetticismo. Le cose sono cambiate nelle ultime ore e alcuni di loro sono già in viaggio verso l’Italia.

STAMPA SPAGNOLA — Marca, da sempre molto vicino alle questioni del Real, dà l’affare per sostanzialmente chiuso, anche se un incontro tra la Juventus e i dirigenti blancos non c’è ancora stato.

MAROTTA E PARATICI — Al momento i due dirigenti della Juventus sono a Milano, ma potrebbero mettersi in viaggio per la Spagna nelle prossime ore o nella mattinata di domani. Sarà il blitz definitivo?

 Jacopo Gerna 

© riproduzione riservata