Firenze già pazza di Lafont Il nuovo Gigio sbarca in A

Alban-Marc Lafont, 19 anni. AFP

Alban-Marc Lafont, 19 anni. AFP

‘); }

La prima idea era stata Meret. Ma Alban-Marc Lafont non è un piano B. La Fiorentina, che ha un filo diretto con il mercato francese, aveva da tempo gettato le basi per bloccare il gioiellino del Tolosa. L’operazione è stata chiusa su queste basi: 8 milioni al club e un contratto di 5 anni per il giocatore. “Un grande acquisto, un grande talento”, ha commentato Sebastien Frey ex portiere viola. Che conosce bene Lafont, considerato la risposta francese a Donnarunna. Per altezza e qualità. “Un portiere che ha doti fisiche e tecniche di altissimo livello e che ha già quasi cento presenze nel massimo campionato”, spiegano i dirigenti viola. Stiamo parlando di un giovane che offre precise garanzie anche in vista della possibile partecipazione alla Europa League. A proposito, Corvino sta lavorando da giorni con la federazione transalpina per «consegnare» a Pioli il nuovo portiere già nel ritiro di Moena. Evitando al giocatore gli impegni con la nazionale giovanile. La partita non è ancora vinta ma c’è grande ottimismo.

visite mediche — Ieri, intanto, Lafont è stato la grande curiosità del raduno viola. Ha superato le visite mediche, ha ricevuto attestati di simpatia da parte dei tifosi, si è intrattenuto in particolare con Chiesa e Simeone e poi ha rilasciato le prime dichiarazioni: “La Fiorentina è una grande opportunità, voglio crescere insieme a questa squadra, il mio amico Dabo mi ha detto che ci sono grandi giocatori e che c’è la possibilità di fare molto bene”. Corvino, trovato il titolare, dovrà ora completare il reparto-portieri. A Moena, in ritiro, andranno sia Dragowski che Cerofolini. Entrambi, però, nella lista dei sicuri partenti. Cerofolini potrebbe accasarsi in tempi abbastanza rapidi in C alla Carrarese. Anche se i suoi procuratori stanno valutando anche altre opzioni. Dragowski, invece, dovrebbe essere ceduto a titolo definitivo in Germania o in Spagna. Il vice di Lafont sarà infatti un portiere esperto. Il diesse viola prima di chiudere questa operazione aspetta di piazzare Dragowski e di sapere quanto riuscirà a incassare dalla cessione del talento polacco.


 Luca Calamai 

© riproduzione riservata