Fontanesi e amarcord Tutto sul GP di Imola

Il tracciato di cross ricavato nella pista di Imola

Il tracciato di cross ricavato nella pista di Imola

‘); }

L’ultimo round del Mondiale Motocross deve ancora andare in scena, ma è già a suo modo storico. Il Gran Premio che si disputerà all’interno dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola avrà diversi spunti di interesse.

70 anni dopo — Nel 1948 il Parco delle Acque Minerali ospitò il 1° Motocross Internazionale d’Italia e fino al 1965, proprio sulle rive del Santerno, andarono in scena numerose gare. A 70 anni da quel primo appuntamento, Imola ospiterà i campioni del fuoristrada, questa volta sulla pista ricavata tra il paddock e le curve della Rivazza. “Correre all’interno di un autodromo rappresenta il futuro di questo sport perché vi si trovano tutte le strutture necessarie per un weekend di gara”. Opinione di Tony Cairoli, che ha già provato l’esperienza ad Assen e a Losail, in Qatar.


KIARA PER IL SESTO — A pochi metri dai cordoli che in passato hanno visto la coreografia a forma di cuore dei ferraristi e l’indimenticabile duello Edwards – Bayliss nel 2002 in Superbike, potrebbero presentarsi altri momenti storici. Kiara Fontanesi (Yamaha) guida la lotta per la conquista del suo sesto titolo iridato femminile con 8 punti di vantaggio su Nancy Van De Ven (Yamaha): “Sono abituata a correre l’ultimo round giocandomi il titolo – ha spiegato la parmense -. Come sempre correrò manche per manche cercando di ottenere il massimo, poi si vedrà. Sicuramente non vedo l’ora di scendere in pista e lottare contro le mie avversarie sentendo il calore del pubblico”. Se in MXGP il Mondiale è già andato a Jeffrey Herlings (Ktm), in MX2 il team KTM gestito da Claudio De Carli (lo stesso di Antonio Cairoli) ha appena festeggiato il titolo di Jorge Prado visto l’annunciata assenza del lettone Pauls Jonass (Ktm) in seguito a un’operazione al ginocchio destro. Lo spagnolo, 17 anni, è il primo millenial iridato MX2.

info — Le due gare del Mondiale femminile sono in programma rispettivamente sabato alle 13.25 e domenica alle 11.30. La prima giornata sarà dedicata anche alle qualifiche della MXGP e MX2. Le manche della classe regina si correranno domenica alle 13.15 e alle 17.10. Il costo dei biglietti, acquistabili online dal sito dell’autodromo, parte dagli 11 euro per il Circolare Ridotto del sabato fino ai 216 euro per l’abbonamento Vip di due giorni.

 Francesco Dragonetti 

© riproduzione riservata