Gasp: “Viola tre le migliori Basta parlare di Europa”

Gian Piero Gasperini allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia per la sfida contro il Torino. Getty

Gian Piero Gasperini allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia per la sfida contro il Torino. Getty

‘); }

La vittoria manca dal 20 agosto, prima giornata di Serie A e poker al Frosinone. Troppo tempo per una Dea partita a inizio stagione con il dichiarato obiettivo di tornare in quella Europa svanita nella notte di Copenaghen. Argomento dal quale Gasperini prende le distanze: “Non si fa altro che parlare di questo. Tutto ciò può creare una sorta di condizionamento, la squadra deve rimanere isolata da queste voci”, spiega nella conferenza stampa pre-Fiorentina. Nonostante la poca voce, il tecnico non si tira indietro spendendo parole positive per la squadra di Stefano Pioli, avversario domani alle ore 15: “Stanno facendo benissimo, soprattutto in casa. Il livello delle loro prestazioni spiega chiaramente il valore della squadra”.

RISPOSTE — Dopo i pareggi con Milan e Torino, l’Atalanta sembra aver archiviato i due passi falsi consecutivi prima di San Siro, anche se il Gasp non nasconde un certo rammarico: “Spiace per i punti persi, i k.o. contro Cagliari e Spal avevano tolto qualche certezza, ma negli ultimi 180’ la squadra ha risposto. A Milano meglio nella ripresa, il 2-2 nel finale ha ridato fiducia. Lo stesso vale per la gara di mercoledì: abbiamo giocato con intensità e voglia di vincere. La condizione fisica? Eccezion fatta per un paio di giocatori, il gruppo sta bene”.


LAVORO AD HOC — Oltre ad Reca, contro la Viola non ci sarà Masiello (lesione all’adduttore destro). Per sostituirlo si giocano il posto Djimsiti e Mancini: “La formazione? Mi limito a dirvi chi non verrà a Firenze”, ha sorvolato l’allenatore di Grugliasco. Su Ilicic, alla ricerca della forma migliore ma possibile jolly a gara in corso: “In pratica, fino a questo momento, non lo abbiamo mai avuto. Sta aumentando i giri con una nuova preparazione per averlo al top il prima possibile”.

grande gara — Gasperini chiude con un’ulteriore disamina della sfida del Franchi che immagina spettacolare: “Il campionato è molto equilibrato, impossibile pensare a più di un impegno contemporaneamente. Dobbiamo rimanere concentrati sulla strettissima attualità pensando a un match alla volta. Quello di domani sarà un altro test, simile a quelli con Milan e Torino. Il fattore campo? Preferisco sempre giocare in casa, ma sono fiducioso perché in trasferta abbiamo già dimostrato di poter fare il nostro gioco. Sulla carta mi aspetto una partita bellissima”.

dal nostro inviato Francesco Fontana  

© riproduzione riservata