Gattuso: “4-1 dà tranquillità Migliorare fase difensiva”

Gennaro Gattuso, allenatore del Milan. Afp

Gennaro Gattuso, allenatore del Milan. Afp

‘); }

Dopo tre pareggi consecutivi il Milan torna ad assaporare il gusto della vittoria. Lo fa sul difficile campo del Sassuolo, che fino a questa sera al Mapei Stadium aveva sempre trovato i tre punti in questa stagione. Gennaro Gattuso tira un sospiro di sollievo e racconta così il 4-1 contro i neroverdi ai microfoni di Sky Sport: “Penso che questa vittoria possa darci un po’ più di tranquillità, continuiamo a credere in quello che facciamo. Se vogliamo diventare una squadra importante bisogna dare continuità al nostro gioco”.

IL GIOCO — “Abbiamo sempre disputato un buon calcio, però avevamo dei cali che compromettevano la nostra prestazione” – ha proseguito l’allenatore del Milan, ripercorrendo le precedenti tappe del percorso – “A Empoli abbiamo fatto molto bene e poteva finire come stasera, ma Terracciano ha fatto delle grandi parate”. Per Rino il punto debole è ben chiaro: “Dobbiamo migliorare la fase difensiva, ed è anche colpa dei centrocampisti che a volte si abbassano troppo”.


L’ATTACCO — Gattuso sostiene le giocate di Suso, ma quando gioca con Higuain per lui dovrebbe agire diversamente: “Per completare la crescita dovrebbe conoscere meglio Higuain, magari sterzare meno e servirlo di più. Suso è un valore aggiunto per noi, considerando la quantità di gol e assist”. Recupererà qualcuno per la prossima? “Non lo so, vediamo. Oggi Cutrone è sceso in campo, ma gli impegni sono troppi e c’è poco tempo. Aspettiamo la sosta per ricaricare le pile”. Una battuta su André Silva, che in Spagna sta facendo faville: “Ha voluto lui andarsene, nessuno lo ha mandato via. Ero sicuro che avrebbe fatto bene”.

 Gasport 

© riproduzione riservata