Guai per Gasp, Masiello k.o. Pronti Mancini e Djimsiti

Andrea Masiello, 32 anni. LaPresse

Andrea Masiello, 32 anni. LaPresse

‘); }

Piove sul bagnato in casa Atalanta. L’infortunio di Masiello è più grave del previsto, gli esami a cui si è sottoposto nella giornata odierna hanno dato il seguente esito: lesione al retto femorale della coscia destra. Il caso peggiore, considerando che lo staff medico sperava in una semplice elongazione. Tempi di recupero: sicuramente niente Chievo (21 ottobre), Parma (27) e Bologna (4 novembre). Gasperini potrebbe riaverlo a disposizione per Atalanta-Inter dell’11 novembre. Nei prossimi giorni il giocatore si sottoporrà a ulteriori accertamenti per approfondire l’infortunio.

tocca a loro — Senza uno dei suoi leader, Gasperini dovrà obbligatoriamente fare affidamento su Mancini e Djimsiti (in rosa anche Bettella), entrambi convocati dalle rispettive Nazionali (Italia Under-21 e Albania). Finora più spazio per il primo (4 presenze in A e 3 in Europa contro le 4 in totale dell’ex Benevento), ma con il k.o. di Masiello (Varnier, a luglio rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, tornerà nel 2016) inevitabile dare più spazio anche al centrale albanese. Chiosa di mercato che lo riguarda: contratto fino giugno a 0,3 milioni a stagione (l’unico in scadenza della rosa), nelle ultime settimane incontro tra Sartori, responsabile dell’area tecnica, e l’entourage. Il club vuol proseguire: proposto il rinnovo per 3 anni con opzione per il quarto. Si tratta.


ripresa — Oggi alle 15:00 il primo allenamento dopo i due giorni di riposo concessi da Gasperini a seguito della sconfitta contro la Sampdoria. Senza i nazionali (Berisha, Djimsiti, De Roon, Hateboer, Freuler, Reca, Pasalic, Castagne, Ilicic, Barrow, Adnan, Mancini, Valzania, Pessina e Bettella), in questa settimana il tecnico di Grugliasco lavorerà con 8 uomini: Gollini, Rossi, Toloi, Palomino, Gosens, Gomez, Rigoni e Tumminello. Da valutare Zapata (out domenica al 66’ per crampi), anche se le sue condizioni non destano preoccupazioni.