Hamilton fischiato sul podio “Il tifo contro uno stimolo”

Hamilton è raggiante dopo la vittoria di Monza. Un successo costruito con una gara molto decisa, iniziata con la collisione con Seb alla Roggia dopo una manovra molto bella e chiusa con un appassionante duello contro Raikkonen: “Devo riconoscere i meriti della Ferrari che ci ha dato filo da torcere impegnandoci in una battaglia durissima in tutto il wek end, ma voglio ringraziare questi ragazzi che con il loro impegno hanno permesso tutto questo – dice Lewis, orrendamente fischiato sul podio -. Tifo contro? Accetto la sfida di questo grandissimo pubblico italiano che mi stimola e mi ha dato una forza positiva. E poi c’erano anche molte bandiere inglesi che mi spingevano e da questa negatività ho fatto emergere tante cose positive nel segno di non dover mai mollare. Ringrazio pure Valtteri, che mi ha aiutato. Non direi che questa vittoria sia un miracolo, ma il frutto di una gara molto dura”.

‘); }

la collisione con seb — Poi il contatto incriminato con Vettel alla prima curva. “È stata una battaglia molto intensa, alla curva 1 ho visto con sorpresa che Seb andava a sinistra e c’è stato un piccolo contatto – dice Lewis -. Poi alla 4 Seb ha preso l’interno di Kimi ed era la mia opportunità perché potevo trovare uno spazio giusto: c’è stato un contatto ma è stato molto breve, lui ha danneggiato la sua vettura, ma anche io ho riportato dei danni”.


bottas — E Bottas il suo aiuto lo spiega in questo modo: “La mia missione era di tenere dietro Raikkonen per un po- di giri e rallentarlo. Poi ho iniziato una bella lotta con Verstappen che ha preso una penalizzazione per una contatto duro alla fine, ma come team ci prendiamo questo risultato e i meriti”.

 Gasport 

© riproduzione riservata