Harden sbanca Portland, Anthony condanna OKC

NBA
Harden sbanca Portland, Anthony condanna OKC
© AP

Melo sbaglia i due liberi e consegna il successo ai Celtics. Houston passa in casa dei Blazers e ipoteca il primo posto nella Western Conference.

ROMA – La tripla di Morris (21 punti e 8/13 dal campo) a un secondo dalla sirena consente a Boston di rimontare 5 punti nell’ultimo minuto e di battere i Thunder (100-99): fondamentale nel successo anche Tatum (23 punti, 11 rimbalzi), il 19/29 ai liberi condanna OKC e fatale nel finale è lo 0/2 di Anthony che poteva chiudere il conto. I migliori per i Thunder sono George (24 punti e 13 rimbalzi) e Westbrook (27 punti e 9/21 dal campo). I Rockets interrompono a 13 la striscia positiva dei Blazers passando a Portland 111-115 e ora sono a quattro partite di vantaggio sui Warriors. Primo posto della Western Conference e quindi di tutta la Lega ampiamente ipotecato. Il canestro decisivo lo mette James Harden (42 punti, 5/7 dall’arco, 6 rimbalzi e 7 assist) a 3’ dalla fine, ottimo Chris Paul (22). Portland ci prova in tutti i modi e si affida a Nurkic (21 punti e 11 rimbalzi), male McCollum (8 punti, 0/5 dall’arco) e sottotono Lillard (20 punti con 5/17 al tiro).

RAPTORS OK – I Jazz perdono 99-94 contro Atlanta, che segna 36 punti nel quarto periodo grazie al career high di Schroder (41 punti e 16/28 dal campo) e a un efficacissimo Dedmon (15 punti e 15 rimbalzi). I Jazz rispondono con Gobert (15 punti e 16 rimbalzi) ma non basta. I Raptors vincono soffrendo (93-96) a Orlando recuperando 10 punti nel finale. Toronto si salva grazie a Lowry (25 punti, 7/13 dall’arco). I Pelicans superano 115-105 Dallas col solito Davis (37 punti, 8 rimbalzi e 15/21 dal campo) e col talento di Rondo (19 e 14 assist). Seconda vittoria di fila per i Pistons, che a Phoenix dominano (115-88) con la tripla doppia sfiorata da Griffin (26 punti, 9 rimbalzi e 10 assist).