Icardi vs Higuain, che derby VOTA Chi è il più forte?

Higuain-Icardi, chi è più forte?

‘); }

In comune hanno l’Argentina, il numero “9” e la città di Milano. Le analogie tra Mauro Icardi e Gonzalo Higuain finiscono però qui. Il primo si è formato a Barcellona e oggi è all’Inter, il secondo è arrivato giovanissimo al Real Madrid e ora è il centravanti del Milan. Agli antipodi, in Spagna come in Italia. Le speranze e le paure dei tifosi nerazzurri e rossoneri per il derby di domenica 21 ottobre passano dai loro piedi. Chi è più forte? Ce lo chiediamo anche noi…

maurito — Cinque gol in 8 presenze stagionali, 3 in 6 se ci limitiamo alla sola Serie A. Ma anche 5 reti nelle ultime 5 gare giocate. A 25 anni Icardi è ormai una macchina da gol rodata e perfettamente funzionante. Condivide con Immobile lo scettro di capocannoniere in pectore della Serie A, chiusa a quota 29 marcature nell’ultimo campionato, il suo record in carriera. Nei derby di Milano viaggia a ritmo meno sostenuto: 4 gol in 10 presenze, se si conta anche la sfida in Coppa Italia della scorsa stagione. Nelle ultime due stracittadine con l’Inter in casa, però, Icardi è andato sempre a segno: un gol nel 2-2 dell’aprile 2017, addirittura una tripletta nel derby d’andata dello scorso anno, vinto per 3-2 dai nerazzurri. Alla Samp segnò il suo primo gol in Serie A al Genoa: due i derby della Lanterna per lui, con una rete all’attivo.


il pipita — Sei gol in 7 presenze stagionali, 4 in 5 se ci limitiamo alla sola Serie A. Ma anche 6 reti nelle ultime 5 gare giocate. A 30 anni Gonzalo Higuain non ha bisogno di presentazioni. Dopo l’ultima annata alla Juventus con “soli” 16 gol in campionato, il Pipita è ripartito col piede giusto alla sua prima avventura con il Milan. Se Icardi è stato il re dell’ultima Serie A, Higuain detiene il record di maggior numero di reti in un singolo campionato italiano: 36 nel 2015-16 con la maglia del Napoli. Rispetto a Icardi è più abile nel trattare la palla fuori dall’area di rigore e ha un repertorio tecnico più vasto (compreso il tiro da fuori), ma forse un pizzico di killer istinct in meno. In 9 confronti contro l’Inter con Napoli e Juve ha segnato 6 gol, ma quello del 21 ottobre sarà il suo primo derby di Milano. In compenso ha già giocato le stracittadine di Buenos Aires, Madrid e Torino: in totale 16 partite con 10 gol all’attivo.

 Gasport 

© riproduzione riservata