Idee, reti e Milan in pugno Così Gattuso si è rilanciato

Rino Gattuso, 40 anni Getty

Rino Gattuso, 40 anni Getty

‘); }

A (più di) qualcuno deve essere sembrata una storia già scritta. Un verdetto già emesso: il Sassuolo pronto a divorarsi l’ennesimo allenatore rossonero. Anche perché quando piove poi può sempre mettersi a grandinare, e a Milanello sulla testa di Gattuso ha grandinato eccome. Il maltempo ha messo fuori combattimento tutti gli attaccanti rossoneri, uno dopo l’altro. Ecco, queste per Gattuso erano le premesse di Sassuolo-Milan, partendo dal presupposto che si trattava della prima sfida di un trittico da cui dipendeva il proprio futuro.

contromisure Sono stati persi punti preziosi e l’allenatore ha commesso errori evidenti, che ha sottolineato molto schiettamente anche lui (prestando quindi eccessivamente il fianco alle critiche). L’inizio di questo campionato è stato molto travagliato rispetto alla cavalcata vissuta da gennaio in poi, ma ha comunque mostrato che Rino ha le qualità per crescere – col Sassuolo ha toccato le 30 partite in A – assieme a questa rosa. Nel frattempo la lista dei suoi estimatori aumenta ancora e il poker servito in Emilia è servito da esorcismo, almeno per un po’. Il Milan ha vinto bene perché il tecnico ha dato forma a idee chiare e messo una toppa all’emergenza con scelte corrette e meccanismi che hanno funzionato. I rossoneri hanno vinto risultando migliori proprio nell’aspetto migliore del Sassuolo: il gioco, che ha sopperito all’assenza di un centravanti…


Minoliti: “Milan, la vittoria della svolta. E Gattuso ha la squadra in mano”

L’ARTICOLO COMPLETO DI MARCO PASOTTO IN EDICOLA SULLA GAZZETTA DELLO SPORT

 Gasport 

© riproduzione riservata