Il caso Ronaldo fa ancora discutere. Ceferin: «Chiedete a lui»

INVIATO A MONTECARLO – A distanza di 24 ore il caso Cristiano Ronaldo fa ancora discutere. E molto. Ieri sulla mancata vittoria da parte di CR7 del premio riservato al miglior giocatore Uefa della scorsa stagione ha preso posizione il presidente Ceferin: «C’è stato un voto di 55 giornalisti e 80 tecnici – ha detto ai cronisti – e hanno deciso così (successo a Modric, ndr). Il risultato va accettato. Il perché Cristiano non è venuto va chiesto a lui. Magari ci sono altre ragioni dietro la sua assenza. Meglio essere ottimisti… Noi ci aspettavamo che fosse presente, ma un paio d’ore prima della cerimonia, la Juve ci ha comunicato la novità». Fin troppo evidente che la Uefa non ha gradito il forfait e un accenno all’argomento c’è stato anche ieri nell’incontro che Ceferin ha avuto con Agnelli. Dall’entourage di Cristiano Ronaldo, invece, la linea non cambia: Jorge Mendes si aspettava che il suo assistito vincesse e, come detto a caldo, anche ieri riteneva fortemente ingiusto il verdetto arrivato alla giuria della Uefa.