Il Genoa gode, è quasi salvo Crotone: k.o. che fa male

Il tuffo vincente di Daniel Bessa per l'1-0 Genoa. Ansa

Il tuffo vincente di Daniel Bessa per l’1-0 Genoa. Ansa

‘); }

Tre punti d’oro per il Genoa, tre punti che vogliono dire praticamente salvezza per gli uomini di Ballardini, sempre più re della Genova rossoblù. K.o. invece pesante e che fa molto male per il Crotone che resta terzultimo e deve tifare Fiorentina domani per non veder scappare anche la Spal dopo la vittoria del Cagliari. Var protagonista a Marassi in un bel primo tempo: prima annulla giustamente un rigore assegnato dall’arbitro per atterramento in area di Medeiros (giallo al portoghese per simulazione), poi convalida la rete del vantaggio ligure (Bessa di testa su assist al bacio dello stesso Medeiros). Non c’è fuorigioco e non c’è fallo in attacco, tutto regolare e vantaggio meritato perché il Crotone è quasi inesistente e per 45′ ci prova soltanto il Grifone. Ripresa ben diversa con il Genoa che arretra e Zenga che lancia i suoi all’attacco alla ricerca del pari. Ricci di testa sfiora il pari, poi ci prova anche Trotta. Il Crotone pare a un passo dall’1-1, il Genoa schiacciato però ha un sussulto a fine partita con Bertolacci, fermato prima da Cordaz, poi dalla traversa. Vani gli ultimi assalti calabresi, finisce 1-0.

a breve il servizio completo


 Alessio Da Ronch 

© riproduzione riservata