Il Mondiale “aiuta” il Napoli Buone notizie per il ritiro

Milk insieme a Zielinski e Lewandowski. Afp

Milk insieme a Zielinski e Lewandowski. Afp

‘); }

Piangono in tre, sorride Ancelotti. In un “tweet” in pratica può essere riassunto il Mondiale del Napoli che, almeno dal punto di vista dell’allenatore azzurro, sta andando davvero bene.

ELIMINATI — Già perché era difficile immaginare di avere a disposizione in fretta Koulibaly, Milik e Zielinski e invece le repentine eliminazioni di Senegal e Polonia accorceranno i tempi di inserimento in gruppo di calciatori ritenuti fondamentali per il nuovo progetto tecnico. Ancelotti tra l’altro ha assistito dal vivo, prima di lasciare la Russia, al match che ha messo di fronte i tre moschettieri azzurri, che poi hanno lasciato loro malgrado la manifestazione.


JOLLY — Il quarto moschettiere, il belga Mertens, non solo è ancora in corsa ma soprattutto si sta rivelando preziosissimo jolly offensivo sia come esterno destro sia come trequartista alle spalle di Lukaku ed in linea con Hazard. Durante il Mondiale, inoltre, è scaduta la sua clausola rescissoria da 28 milioni di euro ed ora il Napoli, che lo ha blindato, sta vedendo il valore di Dries impennarsi. Qualora mai dovesse presentarsi qualche acquirente servirà un assegno “pesante”.

 Gianluca Monti 

© riproduzione riservata