Infarto, grave Ray Wilkins Ex Milan e vice di Ancelotti

Ray Wilkins (a destra) con Carlo Ancelotti al Chelsea nel 2010. Archivio

Ray Wilkins (a destra) con Carlo Ancelotti al Chelsea nel 2010. Archivio

‘); }

Ray Wilkins sta lottando per la vita dopo essere stato colpito da un infarto nella sua casa londinese. L’ex giocatore del Milan, 61 anni, era in casa quando, a seguito dell’infarto, sarebbe caduto battendo la testa. Trasportato con urgenza al St George’s Hospital di Tooting, nel sud di Londra, è ora in coma farmacologico. “Non è per niente in un buono stato – ha dichiarato la moglie Jackie al “Daily Mirror” -. Sta molto, molto male”.

MILAN — Ray Wilkins è stato centrocampista di Chelsea, Manchester United e nazionale inglese negli anni Settanta-Ottanta: in Nazionale ha giocato 84 partite e 10 volte ne è stato il capitano. Nel 1984 si trasferì al Milan insieme al suo connazionale Mark Hateley e vestì per tre anni la maglia rossonera. Regista elegante e dotato di un ottimo lancio, fu protagonista negli anni successivi al ritorno in serie A dopo la seconda retrocessione in B del club. Ancora molto amato dai tifosi, con la maglia del Milan disputò 105 partite, realizzando tre gol, due in campionato e uno in Coppa Italia.


carriera — Passò poi al Paris Saint Germain per poi tornare in Gran Bretagna giocando in Scozia con i Rangers e poi di nuovo in Inghilterra con il Qpr. Chiuse la carriera da calciatore nel 1997 con il Leyton Orient. Ha vestito per 84 volte la maglia della nazionale e ha vinto una coppa d’Inghilterra e un campionato scozzese. Come allenatore ha ricoperto quasi sempre il ruolo di vice: per tanti anni nel Chelsea, fu secondo di Vialli e di Ancelotti. É stato anche c.t. della Giordania dal 2014 al 2015. L’ultima squadra nella quale ha ricoperto il ruolo di vice-allenatore è stata l’Aston Villa. Attualmente è commentatore televisivo.

sui social — Immediate le reazioni del mondo del calcio inglese con i tweet di Chelsea (“I pensieri di tutti qui al Chelsea sono per Ray e la sua famiglia. Continua a lottare, hai il nostro amore e sostegno”) e Leyton Orient (sua ultima squadra da giocatore) e molti tweet di tifosi comuni.

 Gasport 

© riproduzione riservata