Inter, Lunin vicino al sì La porta del futuro è ucraina

L’Inter procede spedita verso l’acquisto di Andriy Lunin. Il portiere del 1999, che ha esordito con la nazionale ucraina maggiore a Marbella il 23 marzo contro l’Arabia Saudita, avrebbe infatti deciso di sposare il progetto nerazzurro. Un ideale «sì» alla proposta partorito in comunione con il padre che è la sua guida ideale. Ecco perché l’Inter, forte di questo assenso, sta spingendo per chiudere l’affare nel più breve tempo possibile. Su Lunin, infatti, ci sono gli occhi di tantissimi club in giro per l’Europa. Quattro di loro hanno presentato anche un’offerta formale allo Zorya Luhansk, la società ucraina che l’estate scorsa lo aveva acquistato dal Dnipro sottoponendogli un contratto fino al 2019. Wolfsburg, Real Sociedad, Lipsia e Watford sono i club che hanno messo nero su bianco l’offerta per avere Lunin. Juventus e Liverpool, invece, stanno lavorando (e hanno lavorato) senza mettere sul tavolo una cifra, ma mostrando il progetto sportivo pensato per il giovanissimo portiere. Ed è su questo piano che sembra aver avuto la meglio l’Inter.

‘); }

 Andriy Lunin, 19 anni, è arrivato allo Zorya nell’estate del 2017 (afp)

Andriy Lunin, 19 anni, è arrivato allo Zorya nell’estate del 2017 (afp)

per il dopo handa — I nerazzurri, infatti, hanno proposto a Lunin di essere acquistato e poi prestato un paio di stagioni in Serie A in attesa di prendere il posto di Samir Handanovic. Juventus e Liverpool non sarebbero state così convincenti. I bianconeri hanno già in casa chi sostituirà Gigi Buffon in caso di ritiro e si tratta di Wojciech Szczesny, vicino ai 28 anni e quindi con un futuro decisamente ampio davanti a sé. Il Liverpool invece oltre ad avere Simon Mignolet, 30 anni, e Loris Karius, 25 anni a giugno, sta trattando con Iker Casillas in uscita dal Porto. Insomma, la porta dei Reds appare ben sorvegliata. Insomma, il progetto dell’Inter è decisamente più interessante agli occhi di Lunin. I nerazzurri intendono velocizzare la chiusura dell’affare un po’ perché ci credono davvero e un po’ perché così non si alzerebbe la cifra della transazione che al momento starebbe sotto i 10 milioni di euro. Martedì scorso, giusto per capirsi, si sono fatti accreditare 17 scout per la partita tra Inghilterra e Ucraina Under 21 a Sheffield per seguirlo.


BERNARD e strootman — Più o meno lo stesso discorso che l’area tecnica dell’Inter ha seguito con gli altri colpi. Oltre a Lautaro Martinez, Stefan de Vrij e Kwadwo Asamoah, adesso si sta provando a stringere per Bernard. Il brasiliano, senza passaporto comunitario, andrà a scadenza con lo Shakhtar Donetsk il 30 giugno. Ci sono un paio di considerazioni da fare però. La prima, Bernard vuole giocare la Champions e per ora l’Inter non può garantirgliela. La seconda, aleggia la figura di Kia Joorabchian sul brasiliano. La famiglia Zhang, memore degli acquisti di Gabigol e Joao Mario attraverso la sua regia, accetterebbe di fare ancora affari con lui? A centrocampo occhio sempre a Kevin Strootman: l’olandese ha una clausola con la Roma da 32 milioni che si può abbassare con uno tra Brozovic e Joao Mario.

 Matteo Brega 

© riproduzione riservata