Inzaghi: “Lazio, ora i punti Milinkovic non è al meglio”

Simone Inzaghi, 41 anni, tecnico della Lazio. Ansa

Simone Inzaghi, 41 anni, tecnico della Lazio. Ansa

‘); }

Si riparte, e non c’è tempo da perdere. La Lazio ricomincia la rincorsa alla Champions League dalla partita interna con il Benevento. Statistiche alla mano la più semplice della stagione (i campani in trasferta non hanno ancora conquistato punti) ma Inzaghi in conferenza ha chiesto massima concentrazione ai suoi: “Da domani comincia la fase più delicata della stagione. Oltre alle prestazioni servono i risultati. Il Benevento nelle ultime partite ha fatto bene. Contro il Cagliari non meritava la sconfitta per esempio. Dovremo essere concentrati perché non hanno nulla da perdere, avranno la testa libera”.

reload — La sosta è servita per ricaricare le pile dopo i tanti impegni (già 44 partite in stagione), ma fra i biancocelesti ci sono ancora diversi indisponibili: “Wallace, Lukaku e Radu non ci saranno. Caceres è recuperato ma non riesce ancora a dare il 100%. Non è ancora pronto per giocare dall’inizio. Vale lo stesso per Milinkovic che si allena col gruppo da martedì. Dobbiamo valutare Lulic, dopo l’ultimo allenamento decideremo se convocarlo o no. Parolo e Immobile li ho visti bene, sono carichi”.


formazione — Inzaghi è comunque molto fiducioso, anche perché negli ultimi allenamenti ha visto una squadra carica e concentrata: “Ci siamo allenati bene. I nazionali li ho ritrovati solo ieri ma stanno bene e sono motivati. Abbiamo recuperato qualche acciaccato. Siamo convinti di poter far bene”. Visti i tanti indisponibili sugli esterni Felipe Anderson potrebbe tornare a fare il quinto di centrocampo, anche se Inzaghi sembra volerlo confermare in attacco: “Felipe si è allenato molto bene, fisicamente è al top. Giocherà dall’inizio e lo farà in attacco”.

no polemiche — Entrando nella fase più calda della stagione Inzaghi non lascia spazio alle polemiche e glissa sia sul discorso arbitri e Var che su una provocazione di Nainggolan secondo cui la Lazio non sarebbe stata poi sfavorita come sostengono a Formello: “Il passato è immodificabile, quindi guardiamo avanti e non indietro. Non so cosa abbia detto Nainggolan, ma non ci deve interessare perché dobbiamo pensare solo al Benevento e al finale di stagione. Dobbiamo continuare il percorso fatto fin qui, restiamo concentrati solo su questo”. La Lazio ringhia, ed è pronta a ripartire.

 Elmar Bergonzini 

© riproduzione riservata