Juve, record d’altri tempi Fa 8 su 8 come 88 anni fa

La Juventus esulta dopo la vittoria sul Napoli. Getty

La Juventus esulta dopo la vittoria sul Napoli. Getty

‘); }

Tutti a celebrare le sette vittorie nelle prime sette giornate, forse un po’ ammaliati da quel numero 7 (Cristiano Ronaldo), che regala giocate e assist degne di entrare nelle sette meraviglie del mondo. Ma quello che è forse sfuggito nell’euforia post Napoli è che il numero da celebrare non è (solo) il 7, ma (anche) l’8. Proprio così, quella dello Stadium è l’ottava vittoria stagionale consecutiva della squadra di Allegri, considerando anche i tre punti nel debutto Champions del Mestalla: ed è importante perché fa registrare l’ennesimo record dei bianconeri. Era accaduto soltanto una volta nella storia del club che la Juve centrasse le prime 8 stagionali: esattamente 88 anni fa, nella stagione 1930/31.

Da raimondo a ronaldo — Era la Juventus di Edoardo Agnelli, papà di Gianni, e proprio come oggi era già fortissima, guidata dall’Allegri di allora: Carlo Carcano. Dice niente questo nome? Proprio nella passata stagione il suo record di quattro campionati vinti di fila è stato eguagliato dall’attuale tecnico bianconero. Il Cr7 di quei tempi non era portoghese, ma aveva origini argentine. Non si chiamava Ronaldo, ma Raimondo Orsi. O meglio, Raimundo, essendo nato ad Avellaneda prima di essere naturalizzato italiano.


Strisce — Quella Juventus realizzò una striscia di 8 successi nelle prime 8 giornate di campionato, fino a uno Juventus-Napoli 1-2 del 23 novembre 1930. Ed è proprio grazie a uno Juventus-Napoli che Allegri ha potuto ancora una volta eguagliare Carcano. Una striscia che potrebbe diventare ancor più lunga visti gli impegni fissati nei prossimi 30 giorni, tutt’altro che proibitivi: Young Boys in Champions allo Stadium prima della trasferta di Udine e della gara casalinga con il Genoa. Poi, il doppio impegno con lo United intervallato dalle sfide con Empoli e Cagliari. Dunque, non è azzardato ipotizzare che questa striscia possa allungarsi. D’altronde le strisce di vittorie, così anche quelle cromatiche, sono nel dna della Juventus che, neanche a dirlo, all’ottavo successo stagionale nelle prime 8 punta ad allungarne un’altra, di striscia, quella degli Scudetti. Sarebbe l’ottavo, e con un inizio così le premesse per conquistarlo ci sono tutte.