Juventus-Young Boys, arrestati due tifosi svizzeri

TORINO – Due tifosi dello Young Boys sono stati arrestati dalla polizia a Torino per le intemperanze durante la partita di Champions con la Juventus all’Allianz Stadium, ieri sera. Si tratta di un 19enne, che ha divelto e tirato un seggiolino dello stadio e un 21enne trovato con un fumogeno. Ai due e a un uomo di 48 anni che aveva un coltello nascosto nei pantaloni è stato notificato il Daspo. Inoltre, alla fine della partita, all’esterno dello stadio, 800 tifosi svizzeri, di cui 200 travisati, hanno cercato di impedire l’identificazione di un altro supporter dello Young Boys che aveva acceso dei fumogeni durante il match. Alla fine gli agenti l’hanno identificato e denunciato: è un 19enne. Per Juventus-Young Boys il questore Francesco Messina ha disposto, sin dal mattino, un servizio di ordine e sicurezza pubblica in cui sono stati impiegati 300 agenti. Per la prima volta, il personale della Divisione Anticrimine è stato impiegato all’interno dello Stadio per predisporre e notificare i Daspo.