Karius, svelato il motivo dei due errori nella finale di Champions League

ROMA – Preso in giro da mezzo mondo e difeso solo dal suo allenatore Jurgen Klopp. Ma se alla fine gli incredibili errori di Loris Karius durante la finale di Champions League contro il Real Madrid fossero stati causati da un trauma cranico? Se lo è chiesto il sito di ESPN che ha riportato come il portiere del Liverpool alcuni giorni dopo la finale di Kiev sia volato negli Stati Uniti – per volontà del club inglese – per sottoporsi ad una visita neurologica con il dottor Ross Zafonte, specialista di traumi alla testa al Massachusetts General Hospital

Lo staff del Liverpool si sarebbe allarmato dopo un violento scontro di gioco fra Karius e Sergio Ramos avvenuto esattamente due minuti prima dell’incredibile gol realizzato da Benzema su regalo dello stesso portiere 24enne.

Attualmente Karius è ancora negli Stati Uniti per una vacanza in California e tornerà a Liverpool per preparare la nuova stagione il prossimo 2 luglio.

IL COMUNICATO – In serata l’ospedale dove è stato visitato Karius ha diffuso un comunicato ufficiale che ha fatto chiarezza sull’accaduto: “Abbiamo ricevuto numerose chiamate oggi circa lo stato di salute del portiere del Liverpool, Loris Karius. Con il permesso del Sr. Karius, rendiamo note una parte delle informazioni sulla sua situazione medica per evitare, per quanto possibile, che la pubblicazione delle stesse sia incompleta o erronea. Il 31 maggio 2018, il Sr. Karius si è sottoposto ad esami diagnostici presso l’Ospedale Genarale del Massachusetts e l’Ospedale di Riabilitazione Spaulding. Dopo una accurata revisione dei referti, siamo giunti alla conclusione che il Sr. Karius ha avuto una commozione cerebrale durante la partita del 26 maggio 2018. Nel momento della nostra valutazione, i principali sintomi del Sr. Karius suggerivano la possibilità di un disfunzione spazio-visiva che probabilmente ha avuto la sua causa in quell’impatto. E’ possibile che tale deficit ne abbia compromesso il rendimento. Abbiamo notato anche che il Sr. Karius ha mostrato miglioramenti significativi e costanti, e speriamo che possa recuperare completamente, stando ai risultati dell’esame. Speriamo che con il trattamento e seguendo i protocolli di attività prescritti possa migliorare ancora“.