La Annapurna Pictures rinuncia al film su Roger Ailes e lo scandalo alla Fox News

Giorni piuttosto complessi questi ultimi per la Annapurna Pictures, società che vede al timone Megan Ellison. Due dei suoi progetti futuri più importanti – il biopic dedicato allo scandalo che ha coinvolto Roger Ailes e la Fox News, insieme ad Hustlers con protagonista Jennifer Lopez – sono stati abbandonati. In più il capo della produzione Chelsea Barnard è uscita dalla compagnia soltanto quattro mesi dopo che anche il capo dell’ufficio finanziario Josh Small e il presidente Mark Weinstock avevano fatto lo stesso.

Ci si chiede adesso seriamente quale sia il futuro della Annapurna Pictures: lo scorso luglio la compagnia ha iniziato un proprio tentativo di distribuzione per avere un controllo maggiore sul destino dei propri film, ma a quanto pare le spese sostenute – circa 200 milioni di dollari totali per cinque lungometraggi – sono state decisamente maggiori dei ricavi al botteghino, soltanto 40 milioni. A quanto pare il padre di Megan Larry Ellison, cofondatore e amministratore esecutivo di Annapurna Pictures, avrebbe iniziato a far pressione per un controllo più disciplinato delle spese, fattore che ha determinato la rinuncia ad Hustlers e al film su Ailes. Quest’ultimo avrebbe dovuto essere diretto da Jay Roach e interpretato da un cast stellare composto da Nicole Kidman, Charlize Theron, John LithgowAllison Janney e Margot Robbie.

Tra gli sforzi economici maggiori della Annapurna Pictures ci sono i 60 milioni di dollari per la realizzazione di Vice, il biopic su Dick Cheney diretto da Adam McKay con Christian Bale e Amy Adams, più i 9 milioni spesi per acquistare i diritti americano di The Sisters Brothers, splendido western di Jacques Audiard con Joaquin Phoenix e John C. Reilly. Purtroppo però in America quest’ultimo ha incassato meno di un solo milione in tre settimane di programmazione. Le prossime uscite della Annapurna Pictures saranno Se la strada potesse parlare di Barry Jenkins e Destroyer di Karyn Kusama con protagonista un’intensa Nicole Kidman.