La F1 lancia una campagna per pubblicizzare se stessa

Il via del GP di F.1 di Australia del 2017. LaPresse

Il via del GP di F.1 di Australia del 2017. LaPresse

‘); }

La Formula 1 si allontana sempre più dall’era di Bernie Ecclestone lanciando per la prima volta una campagna di marketing globale a pagamento pr valorizzare se stessa. Lo spiega Ellie Norman, direttore marketing della Formula 1: “Per la prima volta la Formula 1 sta promuovendo lo sport e la serie stessa – ha detto alla Reuters – e i team ci stanno supportando”.

film — Già in Australia, dal venerdì, un film di 1′ “Engineered Insanity'” lanciato inizialmente sui canali social media da venerdì, si concentra sul fascino di questo sport vissuto dai ‘superfan’ all’interno di una galleria del vento. È l’inizio di una campagna destinata a diffondersi in tutto il mondo, seguendo tutti i 21 GP. “Un esempio potrebbe essere che tra ogni gara ci sia un film di 30″ per cogliere i momenti chiave della gara precedente e riprodotto come un’istantanea per mantenere le persone impegnate con la F.1”.


diffusione social — Questo è un altro passo della politica degli statunitensi di Liberty Media, che dal loro arrivo a gennaio 2017 hanno modificato alcune cose e creato anche un dipartimento marketing con l’obiettivo di valorizzare il prodotto e renderlo più digitale e social: “Penso che tutti i team capiscano che con la crescita di tutti i loro canali social e il coinvolgimento dei fan, se lavoriamo tutti insieme in questi elementi è positivo per lo sport globale”.

 Gasport 

© riproduzione riservata