La moviola, arbitro Oliver nel caos: rosso e rigore, un disastro

Champions League
La moviola, arbitro Oliver nel caos: rosso e rigore, un disastro
© Bongarts/Getty Images

Ecco l’analisi sugli episodi di Real Madrid-Juventus

Sullo stesso argomento

MADRID – La rabbia nel finale. Il cartellino rosso a Buffon (veemente nelle proteste – immaginatevi voi la tensione – ma mai violento) segue un rigore che non c’era e che col VAR (vero Ceferin?) si sarebbe potuto togliere. Benatia (scusi Oliver, come mai non lo ha espulso?) colpisce prima il pallone e poi l’avversario. La summa di una partita condotta dall’assicuratore inglese Oliver in maniera mediocre, con ammonizioni a comando (quasi sempre monopar-te) e gestione senza polso.

FINALE CAOS
Detto che gli arbitri di Collina hanno sbagliato di tutto e di più in questo ritorno dei quarti, partiamo dalla fine. Benatia affronta Lucas Vázquez, sì da dietro, colpendo però prima il pallone. Al rigore si scatenano le giuste proteste, ne fa le spese Buffon: il rosso è eccessivo, un giallo poteva essere il provvedimento congruo.

GOL OK
Non c’è fallo di Matuidi su Navas che sbaglia l’uscita sul cross di Douglas Costa. Buono anche lo 0-1: Khedira è in gioco sul passaggio di Douglas Costa. IN OFF SIDE Annullato un gol di Isco, corretto: è in fuorigioco (oltre Chiellini) al momento del tiro di Ronaldo.