“La svolta col Tottenham I miei gol? Conta vincere”

Mauro Icardi. Getty Images

Mauro Icardi. Getty Images

‘); }

Già dopo aver realizzato il gol decisivo col Psv Mauro Icardi aveva fatto capire a chiare lettere che i risultati di squadra per lui sono più importanti dei record personali. E oggi, il capitano dell’Inter, smaltita la gioia per seconda vittoria e il primo posto nel girone considerato di ferro, lo ribadisce senza mezzi termini ai microfoni della tv di casa: “Il mio obiettivo, al di là dei gol, è vincere con la squadra – dice a Inter Tv -. Se poi arrivano altri traguardi a livello personale, va bene. Ma la cosa che conta di più è che l’Inter vinca e continui a fare bene, come sta facendo”.

“serata bellissima” — Icardi che ha ridato speranza ai suoi segnando contro il Tottenham a San Siro è anche quello che ha dato la spallata al Psv per il 2-1 definitivo che per lui significa gol numero 110 e secondo consecutivo in questa Champions: “È stata una serata bellissima – ammette -. Era importante far bene per come si sta sviluppando il girone. Dopo la vittoria contro il Tottenham a San Siro, sapevamo di poter raggiungere la testa della classifica e siamo scesi in campo per prenderci i tre punti anche contro il Psv. Il gol? Ci ho creduto, ho avuto la fortuna che il portiere si è scontrato con il suo difensore e mi ha lasciato la porta libera”. Ora testa di nuovo al campionato, con i nerazzurri che domenica faranno visita alla Spal: “Prepareremo la partita nel migliore dei modi. Quando si vince si torna sempre in campo col sorriso e si lavora meglio”, ha concluso Icardi.


 Gasport 

© riproduzione riservata