La Weinstein Company ufficialmente in bancarotta, decadono le clausole di riservatezza