Lewis: “Peccato l’errore” Vettel: “Deciderà il via”

Bottas se la ride dopo la pole di Sochi con cui precede il compagno Hamilton e ribadisce la superiorità della Mercedes sulla pista russa: “Potevo fare qualcosa di più, ma sono contento così – dice il finlandese, alla seconda pole stagionale -. Sono molto felice, ma è solo il primo passo del weekend e c’è tanto altro da fare: per prima cosa dobbiamo partire bene, tenere la posizione e poi proseguire così. La macchina ha un buon feeling e lo abbiamo dimostrato: ora dobbiamo andare avanti”.

‘); }

lewis — Hamilton mastica amaro per una scodata che gli è costata la pole: “Ho fatto un errore per provare a forzare al massimo ed è un peccato, ma finora abbiamo fatto un buon lavoro – dice Lewis -. Tutto però è fantastico, dalla pista e l’atmosfera, fino alla macchina e il lavoro della squadra. Ci abbiamo messo tanta intensità, mi dispiace di non aver fatto qualcosa in più, ma siamo sempre in lotta: ci mettiamo tanta attenzione, il mio team dà il massimo, io credo in loro e per me vedere il loro impegno è fantastico e molto motivante”.


vettel — Vettel 3° deve accodarsi in seconda fila e prepararsi a una gara di rincorsa, cosa che però pare non spaventarlo: “Tutto si deciderà la domenica, ci aspetta una gara molto lunga e vediamo – dice Seb -. La qualifica è importante, mi sarebbe piaciuto avvicinarmi di più, ma non volevo commettere alcun errore come successo altre volte. Potevo ridurre il gap, avevo un piccolo margine, non è andata come volevo ma sono abbastanza felice perché la macchina va bene. In questo sabato abbiamo massimizzato i nostri sforzi, ma tutto ora dipende da come si parte, dalle posizioni che occupi dopo il via e da come va la prima curva”.

kimi — Raikkonen pare meno fiducioso: “Non ho avuto problemi di settaggio, è solo che le cose vanno così – dice Kimi -. La qualifica non è stata il massimo, ma il terzo settore non è un problema specifico. Cosa cambiare nella macchina? Nulla, ora possiamo fare nulla”.

 Gasport 

© riproduzione riservata