Libere Sepang, sprint Rins Bene Dovi, 2°, e Vale, 4° Lorenzo verso il forfeit

Andrea Dovizioso e Valentino Rossi. Ansa

Andrea Dovizioso e Valentino Rossi. Ansa

‘); }

Ducati e Yamaha in evidenza al mattino; Suzuki e Honda che brillano al pomeriggio. La prima giornata di prove sulla pista di Sepang, sede del GP di Malesia, il penultimo stagionale, consegna per ora tanto equilibrio. Il più veloce del venerdì è Alex Rins che nelle Libere2 del pomeriggio piazza la sua Suzuki davanti a tutti in 1’59″608, precedendo la Honda di Marquez (+0″093), la Ducati Pramac di Miller (+0″163) e la Yamaha di Viñales (+0″194), con i primi quattro posti occupati da quattro case diverse, sia nella seconda sessione, sia a conclusione di giornata.

libere1 tricolori — Nella prima sessione, invece, il tricolore era stato in evidenza grazie al miglior tempo di Dovizioso in 1’59″697 e al secondo di Valentino Rossi, staccato di soli 70/millesimi e in buona forma in entrambe le sessioni. Al mattino il buon rendimento di Ducati e Yamaha era stato confermato dal 3° di Viñales, fresco vincitore in Australia, e dal 4° di Miller e 5° di Petrucci con le Desmosedici della Pramac.



la top ten — Rimescolando le sessioni, la top ten di giornata vede, nell’ordine: 1. Rins con l’1’59″608 del pomeriggio davanti a Dovizioso (Ducati, + 0″089), Marquez (Honda Hrc, +0″093) e Rossi (Yamaha, +0″159). A seguire: 5. Miller (Ducati Pramac) a 0″163; 6. Viñales (Yamaha) a 0″194; 7. Petrucci (Ducati Pramac) a 0″203; 8. Zarco (Yamaha Tech3) a 0″551; 9. Iannone (Suzuki) a 0″894 e 10. Aleix Espargaro (Aprilia) a 0″944.

lorenzo fatica — Molta difficoltà per Jorge Lorenzo, tornato in pista dopo l’intervento al polso infortunato nella caduta in Thailandia, che lo ha costretto a saltare gli ultimi 3 GP. Il maiorchino è sceso in azione nelle Libere1, risultando ultimo a oltre 3″5, per poi riprovare nella seconda sessione: gli scuotimenti della testa, le perplessità emerse nel box, il fastidio all’arto operato e il poco lavoro in pista fanno presagire per lui un altro forfeit.

 Gasport 

© riproduzione riservata