Libere1, acuto Mercedes Vettel è lontano: quinto

Lewis Hamilton. Getty

Lewis Hamilton. Getty

‘); }

Cielo grigio ma niente pioggia, questo ha spinto le scuderie a lavorare con intensità in vista della gara di domenica che si prevede asciutta e molto calda: sono attesi 30 gradi! La prima ora e mezza è nel segno della Mercedes con Lewis Hamilton e Valtteri Bottas che occupano le prime due posizioni, seppur separati da quasi mezzo secondo (0”446): il leader del Mondiale e il finlandese si sono “scambiati” le gomme durante la sessione, facendo test sul giro secco e sul passo gara. Lewis ha iniziato con le medie per poi passare alle soffici; Valtteri ha fatto il contrario, ottenendo il proprio miglior tempo proprio con la mescola più dura portata qui dalla Pirelli.

ferrari — La Ferrari, impegnata in prove comparative di aerodinamica (sono state montate ad esempio ali posteriori di differente tipologia) ha scelto di lavorare sempre con le più tenere supersoft. Il traffico ha rallentato Vettel nel giro in cui poteva sfruttare meglio la gomma ed è questa la ragione che spiega sia il distacco notevole, quasi un secondo dalla Mercedes (0”994), sia il fatto che si ritrovi alle spalle di Raikkonen.


anche le red bull — A parità di gomma le due rosse sono finite dietro pure alla Red Bull di Ricciardo, terzo, mentre più staccato è risultato Verstappen che chiude il sestetto dei big driver a oltre un secondo. Ocon “primo” dei normali davanti a Grosjean, Leclerc ed Ericsson. Sotto inchiesta Gasly che ha costretto Hamilton a una uscita di pista per evitare il tamponamento: il francese, che è stato poi protagonista di una uscita di pista alla prima delle esse, percorreva lentamente la chicane in traiettoria ed è stato sanzionato con una reprimenda. Da segnalare un testacoda di Perez alla chicane e una escursione nella ghiaia di Alonso.

Dal nostro inviato Andrea Cremonesi 

© riproduzione riservata