Libere2, Raikkonen primo Ahi Vettel: va a muro, è 9°

Ferrari in chiaroscuro dopo le Libere2 di Singapore con il miglior tempo di Raikkonen, ma anche il 9° di Vettel che vede il suo programma di lavoro rallentato da un contatto con le barriere che gli fa terminare la sessione anzitempo. Kimi Raikkonen conferma il buon momento di forma e il feeling della rossa su questa pista, segnando dunque il miglior tempo della seconda sessione in 1’38″699. Alle sue spalle ecco Hamilton, staccato di 11 millesimi, con Verstappen 3° a 0″522, Ricciardo 4° a 0″610 e Bottas 5° a 0″669. A seguire: 6° Sainz, 7° Grosjean, 8° Alonso, 9° Vettel e 10° Hulkenberg.

‘); }

al muretto — Le insidie del tracciato cittadino non hanno mancato di fare vittime più o meno illustri: dopo l’urto del mattino con cui Charles Leclerc ha divelto la sospensione anteriore destra della sua Sauber Alfa Romeo, nel pomeriggio è stata la volta di Hartley e, soprattutto, Vettel che hanno fatto conoscenza ravvicinata con i muretti di Singapore.


vettel struscia e perde tempo — Particolarmente sanguinoso, anche se non violento, l’urto del tedesco che ha dovuto interrompere la sua sessione dopo circa 45′ per i danni riportati nella strusciata fra la barriera esterna alla curva 21 e la fiancata destra della sua SF71H, danneggiata in modo non recuperabile entro la fine sessione. Un po’ di nervoso per il tempo perso e la mancata possibilità di lavorare sulla simulazione gara, frangente della sessione in cui alcuni potrebbero essersi nascosti, ma che ha visto Raikkonen in buona forma, con la Mercedes di Hamilton non tagliata fuori e la Red Bull molto pericolosa.

 Gasport 

© riproduzione riservata