L’Inter ha 10 nazionali via Icardi-Lautaro tornano il 17

Sei vittorie di fila tra Serie A e Champions League, l’obiettivo puntato verso il derby di domenica 21 e la sfida di Coppa con il Barcellona (in Spagna mercoledì 24). Luciano Spalletti è tornato al lavoro alla Pinetina ma in questa pausa di campionato non potrà contare su 10 giocatori impegnati con le nazionali. Tornati per acciacchi vari D’Ambrosio, Vrsaljko e Brozovic (che lavoreranno tutta la settimana a parte), l’Inter aspetta con un pizzico di ansia in più Mauro Icardi e Lautaro Martinez, in Arabia Saudita con la Seleccion: i due argentini giocheranno domani contro l’Iraq e martedì 16 contro il Brasile di Joao Miranda. I tre nerazzurri torneranno, quindi, in Italia il 17 e il primo allenamento vero con vista sul derby sarà la mattina dopo, giovedì, a tre giorni dal match di domenica sera. Ritorno a ridosso della sfida con il Milan anche per Matias Vecino: il centrocampista uruguaiano è volato in Oriente e giocherà due amichevoli a Seul contro la Corea del Sud (il 12) e a Saitama contro il Giappone (16).

‘); }

Ivan Perisic, 29 anni, in azione con la Croazia nella finale di Russia 2018 Lapresse

Ivan Perisic, 29 anni, in azione con la Croazia nella finale di Russia 2018 Lapresse

europoker — Sono rimasti in Europa 4 nerazzurri, tra amichevoli e Nations League: Roberto Gagliardini giocherà oggi l’amichevole con l’Ucraina e poi volerà in Polonia con gli azzurri per la Nations League (in campo domenica). Per Ivan Perisic c’è prima il bis della semifinale mondiale Croazia-Inghilterra (venerdì) e poi l’amichevole con la Giordania (lunedì). Doppio impegno anche per i totem della difesa Skriniar e De Vrij. Lo slovacco sfida Repubblica Ceca e Svezia; l’olandese affronta Germania e Belgio.


in africa — Doppia sfida contro il Sudan per Keita Balde: il secondo match è il 16, quindi anche il senegalese sarà tra gli ultimi a tornare ad Appiano. Volo di rientro in anticipo, invece, per Kwadwo Asamoah: il suo Ghana doveva giocare le qualificazioni alla Coppa d’Africa contro la Sierra Leone ma la Federazione è stata sospesa dalla Fifa per interferenze governative nella sua gestione e così i due match in programma sono saltati. Il jolly nerazzurro giocherà comunque un’amichevole venerdì (senza ricevere premi come tutti i compagni) e poi tornerà a Milano.

 Carlo Angioni 

© riproduzione riservata